Politica

"A me della Pausini non importa nulla": le rispostacce a Salvini che parla di tutto meno che delle chiusure

Maria Teresa Mura|

salvini laura pausini critiche 3

Difficile stare al governo e non poter dire che è tutto sbagliato quando la terza ondata incombe e mezza Italia diventa arancione. Ancora più difficile se poi il presidente del Consiglio Draghi è d’accordo con la linea del rigore portata avanti dal ministro della Salute Speranza. Salvini non riesce a parlare quasi più di niente. E sui social si trova in grandissima difficoltà. Da quando si è insediato il governo, anzi ancora prima, da quando ha iniziato la sua svolta europeista, il leader della Lega ha visto crollare i suoi numeri su Facebook: in 15 giorni, la pagina Facebook di Salvini è passata (Insight alla mano) dagli oltre 10 milioni di interazioni settimanali agli attuali 5,7 milioni, con un calo di quasi il 100% che ha, di fatto, dimezzato l’engagement del “capitano”. Non solo. Il tasso di interazione è crollato: i 61 post pubblicati nell’ultima settimana (alla data di oggi) hanno “ingaggiato” appena 5,7 milioni di persone, il che significa che il numero medio di interazione a post è sceso sotto la soglia psicologica dei 100k a post. E cosa può fare il “Capitano”? Prova a parlare della qualunque. Di temi che spera sia condivisi dal suo pubblico e non gli facciano arrivare critiche. Oltre alla sua bimba che prima appariva solo in occasioni speciali sui social, mentre ormai la piccola Mirta è presente con il suo papà ogni giorno, Salvini in questi giorni ci ha deliziato con il suo apprezzamento a Bud Spencer:

salvini laura pausini critiche

E che dire delle pucciosisime foto di animaletti che scaldano i cuori di tutti?

salvini laura pausini critiche 1

Ultima della serie è stata Laura Pausini, che ha vinto il Golden Globe: Salvini la esalta con un post patriottico al grido di ” l’Italia dell’arte e della musica che vince nel mondo”:

salvini laura pausini critiche 2

A parte le condivisioni bassine per la pagina Facebook che la Bestia aveva portato a essere una corazzata social però è divertente notare come insieme ai complimenti alla cantante tra i commenti ci sia qualcuno che ha mangiato la foglia: “Brava Laura…ma sinceramente abbiamo bisogno di uscire da sta pandemia. Zero distrazioni e cercate di organizzare in tempo zero la campagna vaccinale”, scrive qualcuno. Altri sono ancora più espliciti: “A me di Laura Pausini non mi frega nulla. Pensa a noi che ti abbiamo eletto e che probabilmente non lo faremo più”, ma anche “Con questo post sulla Pausini, totalmente fuori luogo, hai proprio cacato fuori dal vasetto…”. C’è chi chiama addiruttura “ipocrita” il “Capitano”

Se se 😴🥱🥱🥱Non hai da dire altro? Sei al governo adesso no? E quindi? Stiamo aspettando…DPCM…SPERANZA…ARCURI…LAMORGESE…BANCHI A ROTELLE…ZINGARETTI…RIAPERTURE…RISTORI…

Ipocrita.
Per non parlare dei nostalgici dei post sugli sbarchi, ormai un lontano ricordo sui social di Salvini: “Brava la Pausini 👏…ma da quando sei andato a braccetto al governo con i tuoi accusatori, con chi ti vuole in galera, con chi ti ha offeso per anni, con chi dicevi che non ti saresti mai alleato…NEMMENO UN POST SULL’ IMMIGRAZIONE CLANDESTINA con gli sbarchi che tra poco arriveranno anche a Genova e Trieste !!!”. Insomma l’operazione simpatia non è andata proprio benissimo.