Opinioni

Quando per Salvini il 2 giugno non c’era un c… da festeggiare

Il bello del web, dice Luca Bizzarri, è che resta tutto lì. Anche il confronto tra quello che scrive oggi Matteo Salvini a proposito della Festa della Repubblica e quanto scriveva qualche tempo fa, sei anni appena, che in politica sono tipo un’era geologica. Oggi Salvini è “orgoglioso di poter esercitare il suo ruolo di governo a difesa dell’Italia”.

Invece nel 2013 non c’era semplicemente un cazzo da festeggiare:

matteo salvini 2 giugno 1

E bisognava ribadirlo su tutti i social network:

matteo salvini 2 giugno

Come si cambia, eh?

Leggi anche: Claudio Borghi: il dottor Stranamore dell’uscita dell’Italia dall’euro