Fatti

Riccardo Luna, Paolo Barberis, Stefano Quintarelli: gli altri nomi dello «squadrone» di Renzi

Lo squadrone di Renzi si ingrossa. Dopo i primi nomi circolati nei giorni scorsi (e che facevano pensare a uno staff di una decina di persone) sui giornali escono i nomi di altre personalità che sarebbero pronte a entrare nello staff del premier per Palazzo Chigi. E nel dettaglio si nascondono molte sorprese. Francesco Bei su Repubblica prima fa il punto sullo staff economico, tirando fuori il nome di Alessandro Santoro, che insegna a Milano:

Nella scrivania accanto a Yoram Gutgeld (che prende il posto di Cottarelli),siederà Alessandro Santoro,che sta seguendo con gli uomini di Padoan la riforma del fisco. Altra new entry potrebbe essere Roberto Perotti, uno dei principali esperti italiani di tagli e riorganizzazione della pubblica amministrazione.

Ma i colpi di scena arrivano dopo. E sono rappresentati dalle scelte per il digitale:

Novità anche nel team che si occuperà dell’innovazione del digitale.Alessandra Poggiani e Stefano Quintarelli lavoreranno nello staff del ministro Madia. Riccardo Luna è stato invece nominato “Digital Champion” per l’Italia. Una figura creata in ognistato membro, su indicazione della Commissione Ue, per aiutare a sviluppare la società digitale. Ma su questi temi lavoreràcon Renzi anche Paolo Barberis, già fondatore di Dada, tra le società leader in Europa per i servizi di hosting dei domini Internet. Resta invece al Nazareno, riconfermato nel suo incarico in segreteria come responsabile Economia del Pd, Filippo Taddei,mentre dovrebbe seguire il premier il giovane Luigi Marattin che insegna a Ferrara,esperto di finanza locale.

I nomi sono interessanti. Luna, ex direttore del Romanista e di Wired, è oggi uno dei collaboratori più ascoltati di Repubblica in campo di innovazione. Stefano Quintarelli è deputato di Scelta Civica, e sembra davvero curioso che sia finito in questo elenco (alle elezioni politiche del 2013 è stato eletto deputato nella circoscrizione Veneto 1 come indipendente). Il 10 luglio è stato nominato Presidente del Comitato di Indirizzo dell’Agenzia per l’Italia digitale dal Consiglio dei Ministri. Paolo Barberis, che già ha aiutato Renzi durante le primarie, sia nella corsa contro Bersani che in quella solitaria di fine 2013, è stato scelto dal premier Matteo Renzi e dal ministro Marianna Madia come «consigliere per l’innovazione» del governo a luglio. Barberis è uno dei fondatori di Dada ed è l’attuale animatore di Nana Bianca, l’acceleratore di imprese che ha un maxi laboratorio-pensatoio in Oltrarno.

Leggi sull’argomento: Lo squadrone di Renzi che tremare il mondo fa