Politica

Quando Paragone litigava con Rocco Casalino e lo chiamava "Botulino"

paragone padania m5s lega nord - 1

Gianluigi Paragone, candidato a 5 Stelle, ha spiegato oggi ai microfoni di Radio Cusano Campus quale potrebbe essere il suo ruolo all’interno del partito di Grillo. Quello, ad esempio, di essere l’uomo del dialogo post voto tra Movimento Cinque Stelle e la Lega (non più Nord) di Matteo Salvini. In fondo Paragone conosce bene il linguaggio leghista, avendo diretto per diversi anni il quotidiano La Padania che sotto la sua direzione ad aprile 2005 commentò con il titolo a tutta pagina «La favola di Finocchio» l’apertura di Zapatero sulle nozze gay.

Perché Paragone è stato querelato da Casalino?

L’ex conduttore de La Gabbia è anche tornato su una questione che lo aveva visto contrapposto al leader della comunicazione a 5 Stelle Rocco Casalino rivelando di aver fatto pace con l’ex concorrente del Grande Fratello. Nel 2015 Paragone raccontò su Facebook – a riprova della sua caratura morale – che i rapporti personali con il 5 Stelle erano “pessimi” e rivelando di essere stato querelato da Casalino perché “l’ho canzonato con il nomignolo Botulino”.
gianluigi paragone querela casalino botulino - 1
In quel periodo i rapporti tra il M5S e Paragone erano piuttosto tesi. Ma non per la querela sul nomignolo affibbiato dall’ex direttore della Padania. Il motivo era la partecipazione degli esponenti pentastellati al programma di Paragone. Qualcuno forse se l’è dimenticato ma c’è stato un tempo in cui i grillini avevano la consegna di non andare troppo in televisione. Paragone avrebbe voluto che anche i parlamentari del 5 Stelle si misurassero in confronti diretti con gli avversai politici invece che con le classiche interviste apparecchiate senza contraddittorio.
gianluigi paragone querela casalino botulino - 2
In un tweet del 2014 Paragone si rivolse a Casalino invitandolo ad uscire dalla casa del Grande Fratello. In pratica i grillini non accettavano le regole del talk show e Paragone se ne ebbe a male continuando a perseguitare per un po’ Casalino. Ad esempio mandando un’inviata de La Gabbia ad Italia a 5 Stelle al Circo Massimo (ottobre 2014) a chiedere ossessivamente a Casalino se “era vera la storia del botox”. Ora a quanto pare i due hanno fatto finalmente pace. Anche perché adesso sarà Casalino a dire a Paragone dove potrà andare a parlare e in che modo partecipare ai talk show.
gianluigi paragone querela casalino botulino - 3
Nel frattempo segnaliamo che Paragone qualche minuto fa ha twittato “mediazioni con la Lega? Forse è bene aprire bene le orecchie..” e linkando l’intervista a Dalla vostra parte dove annuncia di voler andare a caccia dei voti della Lega e di fare quello che la Lega storica faceva e non fa più. Che abbia già cambiato idea o che si sia espresso male?