Politica

L’ordinanza di Solinas in Sardegna che prevede due metri di distanza in discotecAHAHAHAHAHAH

La decisione assunta nel giorno in cui nell’isola si è registrata una impennata di contagi, ben venti, di cui gran parte registrati dopo una serata in discoteca a Carloforte. Adesso chi la farà rispettare?

solinas ordinanza due metri discoteca

Il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas ha sancito con un’ordinanza firmata ieri a tarda sera che restano consentite le serate in discoteca o altri locali notturni all’aperto, rispettando le misure anti COVID come il divieto di assembramento e l’obbligo di distanziamento interpersonale di almeno un metro (due se si accede sulla pista da ballo) “a seconda della capienza massima del locale”. Nel provvedimento di legge che la scelta di tenere aperti questi locali è dettata dall'”attuale situazione epidemiologica del contagio da Covid-19 nel territorio sardo”.

L’ordinanza di Solinas in Sardegna che prevede due metri di distanza in discotecAHAHAHAHAHAH

La precedente ordinanza che aveva riaperto le discoteche ed altri locali all’aperto in Sardegna era scaduta lo scorso 31 luglio e non era stata prorogata immediatamente con decine di serate a rischio per il fine settimana di ferragosto. Con questo nuovo provvedimento il termine viene spostato al 31 agosto, salvo eventuali restrizioni in base alla curva dei contagi sul territorio. Lo svolgimento delle serate deve essere fatto sulla base della scheda tecnica “Discoteche” contenuta nelle “Linee guida per la riapertura della attività economiche, produttive e ricreative”, allegate al Dpcm del 7 agosto scorso. Gli accessi saranno consentiti nella misura massima del 70% della capienza massima dei locali e il programma delle serate deve essere preventivamente comunicato settimanalmente alla locale stazione del Corpo forestale regionale. I controlli del rispetto delle prescrizioni anti covid saranno svolti oltre che dai forestali, anche dalla Polizia locale e dalle altre forze dell’ordine.

solinas ordinanza due metri discoteca

Proprio ieri il comune di Carloforte aveva chiuso le discoteche  dopo la scoperta di 20 positivi a  covid-19 nell’isola sulla costa sud occidentale della Sardegna: “sono state messe in quarantena 45 persone”. Ad annunciarlo, in una diretta Facebook era il sindaco della cittadina sull’Isola di San Pietro Salvatore Puggioni, dopo le analisi effettuate dall’istituto di igiene pubblica attraverso le quali “è stata fatta la mappatura di tutti i locali dove i ragazzi si sono recati” Il primo cittadino, che promette più controlli grazie anche alle maggiori forze in campo messe a disposizione dalla prefettura di Cagliari, invita “tutte le attività commerciali e tutti i cittadini a rispettare alla lettera le regole sul distanziamento e sull’igienizzazione delle mani” e a tenere “un comportamento più rispettoso delle norme imposte anche nelle spiagge”.

 

Leggi anche: La mini zona rossa a Sant’Antonio Abate in Campania