Politica

Eleonora Cimbro e le foto contro la maternità surrogata

eleonora cimbro se non ora quando pd surrogata - 7

È finalmente arrivata alla Camera la discussione sulla proposta di legge riguardante le Unioni Civili. Per una volta ci prendiamo una pausa dal riportare le opinioni dei difensori della famiglia tradizionale e ci lasciamo incantare dalle polemiche interne al PD sulla questione della maternità surrogata (altrimenti detta Gestazione per altri). Tutto nasce da un post che la deputata Eleonora Cimbro ha messo su Facebook per rendere nota la sua presa di posizione contro ogni forma di legalizzazione della GPA, che sia “a pagamento” o su base volontaria, come donazione.
eleonora cimbro se non ora quando pd surrogata - 3

Ma che ci frega se la Cimbro allatta?

Le opinioni della Cimbro sono, come è giusto che sia, più che legittime perché il tema della Gestazione per altri è un argomento difficile da affrontare e per molti è quasi impossibile farlo senza pregiudizi. Ma non è solo la sua contrarietà alla surrogacy ad aver attirato le critiche del gruppo di Diritti Democratici quanto la scelta di utilizzare una foto che la ritrae mentre allatta il figlio. Non c’è nulla di scandaloso nell’allattare un bambino, ovviamente, ma è difficile non notare la violenza implicita dell’immagine che, forse è bene dirlo chiaramente, non c’entra nulla con la GPA. Leggete il testo del post:

A proposito di ‪#‎surrogacy‬… Io continuo a credere che il legame che si crea tra una mamma ed un bimbo nella vita prenatale sia fortissimo e che nessuna mamma volontariamente doni il proprio figlio ad altri per altruismo… E questo legame dura ‪#‎tuttalavita‬

Guardate la foto:
eleonora cimbro se non ora quando pd surrogata - 4
Ora chiediamoci: qual è il legame tra i due contenuti? Il concetto che passa è che chi allatta è una madre normale, al pari di chi dà alla luce un bambino “suo”. Chi non lo fa (le donne che non possono allattare) non lo è. Cosa ci dice inoltre il contenuto del post? Che per la Cimbro i genitori che ricorrono all’eterologa (che è una pratica legale) sono meno genitori. Per farlo l’Onorevole Dem non usa parole forti o violente, non attacca direttamente nessuno. Ma un’immagine dice più di mille parole, e quell’immagine è davvero violenta. In parole povere e giusto per essere ancora più espliciti: non è rilevante, a fini del dibattito sulla GPA, sapere che la Cimbro allatti o meno. Chi ha strumentalizzato il bambino e l’allattamento, usandoli come arma per attaccare la GPA è stata proprio l’Onorevole Cimbro.

La lettera aperta di Se non ora quando

La reazione di Diritti Democratici ne ha causata un’altra, altrettanto violenta, quelle delle donne di “Se non ora quando – Libere” (la notizia qui è che esistono ancora) che hanno duramente censurato le critiche alla Cimbro in una lettera aperta al Segretario PD nella quale si chiede a Renzi di prendere le distanze dalle violente critiche di Diritti Democratici nei confronti di una donna. Che però – sembrano non rendersi conto le libere donne di Se non ora quando –  non è che siccome è donna e vuole farci sapere che può allattare allora è meno violenta. Ma per le donne di Se non ora quando quella foto e quello che rappresenta non è ignorabile, perché per le donne di Se non ora quando la Cimbro sta rappresentando le donne che allattano. Ma in realtà l’Onorevole sta – al massimo – rappresentando sé stessa.
eleonora cimbro se non ora quando pd surrogata - 6
Anche perché nei commenti al post di Diritti Democratici la Cimbro accusa di essere stata sbattuta sui Social (quando è stata lei la prima ad aver postato su Facebook la foto dell’allattamento) e ci rivela la sua personale teoria sulle Unioni Civili, stepchild e la GPA. Che sia tutta colpa delle lobby gay? Chi è davvero violento ora?

eleonora cimbro se non ora quando pd surrogata - 5
Complotto?

 
In Italia la GPA è vietata, mentre invece è consentito il ricorso alla fecondazione eterologa, ma sta passando l’idea che la maternità surrogata sia una sorta di favore alle coppie omosessuali che altrimenti non potrebbero avere figli. La realtà delle cose è che la maggior parte delle coppie che vanno all’estero per la GPA sono (così come nel caso dell’eterologa quando in Italia era ancora vietata) eterosessuali. Il discorso sulla GPA non dovrebbe riguardare quindi solo gli omosessuali ma tutti i cittadini italiani. Ho scritto altrove cosa penso della maternità surrogata, delle sfide e delle contraddizioni che questa possibilità medica rappresenta. Mi limito qui a ricordare un punto del ragionamento che attinente alla libera scelta della Cimbro di accompagnare il suo post con una sua fotografia mentre allatta il proprio figlio. Fino a non molto tempo fa le donne che non volevano (o non potevano) allattare ricorressero alle balie. Orrenda figura di mercificazione del corpo femminile, donne disposte a vendere il latte destinato al proprio figlio, ridotte poco più che a vacche da latte per le nobildonne. Eppure fare la nutrice era un lavoro onesto che le donne facevano per libera scelta, nascevano addirittura stabilite delle relazioni “familiari” tra coloro che venivano chiamati fratelli di latte. Poi la nostra società è cambiata ed è stato pure inventato il latte in polvere e improvvisamente delle balie si è sentito meno il bisogno. Trovo quanto mai ironico che la Cimbro sia ricorsa all’esempio dell’allattamento per dimostrare l’intensità e la naturalità del rapporto madre-figlio dimenticando appunto come anche in tempi recenti anche l’allattamento potesse avere un significato e un senso diversi.