Politica

Nicola Zingaretti annuncia le sue dimissioni da Presidente della Regione Lazio

neXt quotidiano|

Dimissioni Zingaretti

La notizia era nell’aria e la conferma ufficiale è arrivata alla vigilia dell’inizio della nuova legislatura. E così sono arrivate le dimissioni di Nicola Zingaretti dal ruolo di Presidente della Regione Lazio. Il principio, ovviamente, è quello dell’incompatibilità dei ruoli e – dopo il risultato delle ultime elezioni Politiche – l’ex segretario del PD ha scelto di sedere tra gli scranni di Montecitorio, dove è stato eletto (sempre nelle liste dem) per la Camera dei deputati. Il suo addio alla Regione, però, arriverà entro due-tre settimane.

Dimissioni Zingaretti, nel Lazio si torna al voto tra dicembre e gennaio

Intervistato dal quotidiano Il Messaggero, il Presidente della Regione Lazio (dimissionario) ha anche dato i prossimi passi:

“La legislatura regionale è conclusa abbiamo approvato il collegato in bilancio in giunta che sta per andare in consiglio, molto importante. Si può fare in due o tre settimane, subito dopo io mi dimetterò”.

Insomma, mancano pochi giorni. Mancano le ultime questioni e le dimissioni Zingaretti diventeranno effettive. E a sbrigare tutto quel che ci sarà da fare da domani al giorno del voto per eleggere il nuovo Presidente della Regione Lazio sarà il vicepresidente Daniele Leodori. Poi si andrà al voto. La data ancora non è stata indicata con precisione (considerando che il mandato di Zingaretti si sarebbe concluso nella prossima primavera e che l’ex Segretario dem non si sarebbe potuto ricandidare per un terzo mandato). Ma è lui stesso a indicare “una forbice”.

“A quel punto la forbice credibile per le elezioni sarà tra il 18 dicembre e fine gennaio. Ma deciderà l’alleanza e il consiglio”.

Dunque, i cittadini del Lazio torneranno alle urne in anticipo rispetto alla scadenza naturale della legislatura. Il voto sarà nelle ultime due settimane di dicembre (improbabile vista la vicinanza con le festività natalizie) e tutto il mese di gennaio. Da domenica 15 a domenica 29: dovrebbero essere queste le tre settimane per il voto.