Rassegna Stampa

"È stata solo un cattivo ministro della gioventù in un governo terribile", Monica Guerritore racconta Giorgia Meloni

@neXt quotidiano|

Monica Guerrritore contro Giorgia Meloni

La ritiene irresponsabile ed evidenzia come il suo passato, l’unico momento trascorso alla guida di un Ministero all’interno di una carriera parlamentare passata (per la maggior parte del tempo) a fare opposizione, non sia esaltante per il futuro dell’Italia. L’attrice e regista Monica Guerritore ha detto la sua, in un’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa, sullo scenario politico nostrano in vista del voto di domenica 25 settembre. E non ha utilizzato parole al miele nei confronti di Giorgia Meloni.

Monica Guerritore contro Giorgia Meloni: “È stata un cattivo ministro”

L’attrice romana non ha alcuna intenzione di farsi abbindolare da facili entusiasmi per quello che potrebbero offrire le urne elettorali. Perché il pensiero di “esaltare” la figura di Giorgia Meloni “in quanto donna” lo ritiene completamente sbagliato:

“Il fatto che sia donna o uomo è ininfluente rispetto al dato gravissimo che questa persona abbia contribuito, in un momento storico drammatico, a buttare giù un governo sei mesi prima della sua fine naturale. Un governo che stava lavorando bene in uno scacchiere geopolitico molto complesso. Una grave complicità in un’azione che ha fatto un gran male al nostro Paese”.

Monica Guerritore, dunque, sostiene che il comportamento di Fratelli d’Italia – insieme a quello di altri partiti, come M5S, Lega e Forza Italia – abbia dato la spallata alle sorti del governo Draghi. E per questo non vede di buon occhio un futuro e futuribile governo guidato da Giorgia Meloni. Il motivo? Il suo passato. Non fa riferimento a polemiche sulla natura della sua creatura politica che, ancora oggi, ha nel suo simbolo quella fiamma per ribadire le sue radici fondate nel MSI, ma all’unica occasione in cui Meloni ha avuto tra le mani la guida di un Ministero:

“Dovesse vincere Meloni, sarà capace di mettersi a un tavolo con chi ne sa qualcosa? In fondo lei è stata solo un cattivo ministro della gioventù in un governo terribile. Quando non sarà più all’opposizione le arriveranno mazzate da ogni parte. Con gli speculatori e lo spread impazzito finiremo in serie C”.

(foto IPP/GB)