Opinioni

Marika: la 13enne di Siracusa scomparsa (è stata trovata nel catanese)

marika siracusa

Una tredicenne di Siracusa, Marika, è scomparsa da ieri alle 19 a Siracusa. La ragazzina è stata vista l’ultima volta alla cittadella dello sport a Siracusa dove frequenta la piscina praticando il nuoto sincronizzato. Indossava una maglietta blu scura ed un paio di jeans ed aveva con sé un borsone fucsia del nuoto. La polizia la sta cercando, anche con l’aiuto di amici e parenti. Molti su Facebook fanno circolare la fotografia della ragazzina accompagnata dalla richiesta di aiuto e condivisione. Dice il procuratore Francesco Paolo Giordano: “Al momento, l’potesi più accreditata è quella dell’allontanamento volontario”.
EDIT: Alle ore 9,54 l’agenzia di stampa AGI scrive che Marikaè stata trovata nel catanese:

E’ stata rintracciata Marika, la tredicenne scomparsa ieri dopo essere uscita dalla Cittadella dello sport di Siracusa dopo la lezione di nuoto. Era in provincia di Catania. A individuarla i parenti.

Altre fonti sostengono che sia stata ritrovata dai carabinieri a Paternò, in provincia di Catania. La ragazzina sta bene. A Paternò vivono i genitori naturali di Marika.

Nel corso degli interrogatori, un testimone, che si trovava nelle vicinanze della Cittadella dello Sport, ha riferito di aver visto la ragazzina salire a bordo di un’auto. Tanti i post condivisi che scrivono: “Dalle 19 è scomparsa questa ragazzina dalla Cittadella. Maglietta blu scura, jeans strappati e borsone fucsia del nuoto…aiutateci a trovarla”. Questo è uno degli appelli postati:

Ha 13 anni, frequenta la terza media dell’Istituto comprensivo Vittorini a Siracusa e dalle 19 circa di questa sera si sono perse le sue tracce. Era alla Cittadella dello sport, dove fa nuoto sincronizzato e all’improvviso le sue amiche non sono più riuscite a rintracciarla. Telefono spento e nessuna notizia. Minuto dopo minuto la paura ha preso il sopravvento. Sul posto è stata chiamata la Polizia che ha cercato la ragazzina in qualsiasi angolo della struttura sportiva e tutto intorno, senza risultato finora. Sui gruppi nuoto è già stata diffusa la descrizione della ragazzina: Marika, questo il suo nome, capelli scuri mossi, questa sera indossava una maglietta blu, jeans scuri strappati e portava con se un borsone fuxia di quelli che si usano per il nuoto. La tensione è molto forte e tutti si augurano che Marika possa essere trovata al più presto. La Polizia ha cercato di capire se qualcuno possa averla vista e se possa aver notato qualcosa di strano o qualcuno in sua compagnia.

Gli investigatori hanno ascoltato alcune amiche, sembra che la ragazzina avesse un appuntamento con qualcuno. Secondo una prima ricostruzione, si sarebbe allontanata dalla palestra utilizzando un’uscita secondaria. In queste ore sulla vicenda girano molte notizie false, come quella del suo ritrovamento o quella altrettanto falsa del ritrovamento del borsone rosa. La ragazzina frequenta la terza media dell’Istituto comprensivo Vittorini.
marika del vecchio siracusa
Secondo le testimonianze raccolte dagli investigatori della squadra mobile di Siracusa e riportate da Repubblica, Marika avrebbe concluso la lezione e sarebbe andata via in fretta, parlando al cellulare con una persona a cui avrebbe dato appuntamento all’uscita laterale della Cittadella dello sport. Dopo pochi minuti, il telefonino di Marika è stato spento e nessuno ha più avuto sue notizie. Di fronte al portone centrale della struttura sportiva, invece, è rimasto ad aspettarla invano il padre che, come tutte le sere, era andato a prenderla. Immediate le richieste di aiuto e le prime ricerche che sono ancora in corso da parte della polizia aretusea mentre si è mobilitato un tam tam social da parte dei compagni della ragazzina che ha coinvolto la città.
marika del vecchio siracusa 1
Marika ha un fratello di 15 anni e vive con la sua famiglia nella zona nord di Siracusa. Pare che nei giorni scorsi avesse avuto qualche discussione proprio con i suoi compagni per alcune incomprensioni sorte in classe.