La macchina del funky

Luigi Di Maio in tv a Politics (per non mandare Pizzarotti)

luigi-di-maio-autocritica-nettuno

Il nientepopodimenoché vicepresidente della Camera Luigi Di Maio la scorsa settimana è scappato da Politics, programma tv di Gianluca Semprini che prende il posto di Ballarò, perché non avrebbe potuto rispondere alle domande sul caso delle indagini su Paola Muraro senza incappare in una figuraccia. Oggi Politics andrà in onda e ospite in studio sarà proprio Di Maio. Claudio Marincola sul Messaggero ha raccontato però un retroscena allucinante su come si è arrivati alla soluzione:

Oggi Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio torneranno quasi in simultanea in tv. Il primo ospite di “Otto e mezzo” su La7, il secondo su Rai Tre per Politics, la trasmissione disertata la settimana scorsa. A quanto pare il vicepresidente della Camera avrebbe preferito lasciare il suo posto a Roberto Fico il quale a sua volta non avrebbe dato la propria disponibilità.A questo punto il conduttore Gianluca Semprini si sarebbe detto pronto a ospitare Federico Pizzarotti, sindaco ribelle di Parma. Da qui il ripensamento del vicepresidente della Camera e la decisione di partecipare al talk show.

di-maio-pizzarotti
Non si fa fatica a credere che Roberto Fico abbia declinato l’invito di Semprini: visto che dal palco di Nettuno se l’è presa con chi frequentava le alte sfere invece che la gente (chiaro il riferimento proprio a Di Maio) non si capisce perché il presidente della Commissione di Vigilanza Rai avrebbe dovuto togliere le castagne dal fuoco a Di Maio. La storia dell’invito a Pizzarotti invece, se è vera, è sintomatica: il sindaco di Parma ha già detto urbi et orbi quello che pensa di Di Maio, ovvero che è inadeguato al ruolo che ricopre (ad essere precisi, ha detto che è un incapace). E siccome Pizzarotti conosce bene i 5 Stelle, il pericolo percepito da Di Maio è che riesca a convincere qualcuno dei grillini che ha ragione.
EDIT: Pizzarotti conferma la sostanza dell’aneddoto raccontato dal Messaggero:

“Di Maio dovrebbe fare un passo indietro più che non dire nulla, le facce da circostanza servono a ben poco”. Lo dice il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, arrivando a Roma per l’assemblea dell’Anci a cui prenderanno parte anche Virginia Raggi e Chiara Appendino. Il sindaco parmense, ancora in attesa di verdetto sulla sua sospensione, si toglie un sassolino dalla scarpa. “Stasera dovevo essere a Politics – dice – poi ieri con due righe di sms mi hanno detto che avevano cambiato programma. In studio ci sarà Di Maio. Evidente l’impostazione e’ che io non debba esserci, peccato perché era una bella occasione. Mi ricandido ad essere in trasmissione, qualsiasi trasmissione, per parlare di una situazione che se affrontata potrebbe essere risolta. Unico fine per me e’ risolverla”.

Leggi sull’argomento: Pizzarotti torna a cantargliele a Di Maio