Economia

Local tax: quanto ci costa la nuova tassa sulla casa

local tax

Si chiama Local Tax ed è il megatributo da 32 miliardi (due punti di PIL) che nelle intenzioni di governo ed enti locali dovrebbe accorpare Tasi, IMU, TOSAP e tutte le altre tasse sulla casa, sulla locazione, sul suolo pubblico. L’esenzione è dichiarata in partenza: i proprietari di abitazione dal valore catastale modesto, intorno ai 300 euro, non pagheranno niente. Per tutti gli altri c’è un’aliquota che varierà dal 2,5 al 5 per mille, e una detrazione di 100 euro sulla prima casa. In totale un aumento rispetto a quanto oggi chiede il fisco sulle abitazioni principali (aliquota dall’1 al 2,5 per mille). Insomma, il rischio stangata è dietro l’angolo. In questa infografica della Stampa su dati UIL ecco quanto si dovrebbe pagare per prime e secondo case con aliquota base e massima, più il confronto con l’IMU.

local tax tassa sulla casa
Local Tax: come funziona la nuova tassa sulla casa (La Stampa, 17 novembre 2014)

La nuova tassa sostituirà Imu e Tasi, da cui Confedilizia stima quest’anno un gettito per i Comuni di 28 miliardi di euro, ma presenta diverse problematiche (dalla tassa sulla pubblicità, alla nuova destinazione allo Stato dell’addizionale Irpef comunale) che necessitano un più lungo approfondimento. In dirittura d’arrivo in tema fiscale sarebbero invece due nuovi decreti attuativi della delega, sull’abuso di diritto e sul riordino del sistema sanzionatorio. I testi dovrebbero approdare al prossimo consiglio dei ministri, forse già giovedì. La local tax dovrebbe essere invece introdotta al Senato nell’ambito della discussione sulla legge di stabilità.
Foto da Flickr