Opinioni

L'intervista di Ignazio Marino a DiMartedì

Pubblichiamo l’intervista integrale rilasciata da Ignazio Marino a Giovanni Floris su DiMartedì ieri sera. “Negli ultimi anni di giunta Alemanno è stato creato un debito di 884 milioni di euro. Io in due anni e mezzo ho portato da meno 874 milioni al pareggio di bilancio. Ho deciso di non creare nuovo debito, ho detto prima metto a posto i conti e poi possiamo comprare nuovi autobus. Lo sa che il debito che abbiamo di 22 miliardi di euro lo pagheranno i nostri nipoti?”, ha detto tra l’altro l’ex sindaco della Capitale. “Un altro tema – ha continuato – Renzi ha parlato di trasporti: lo sa quanto ha e ricevuto Napoli per i trasporti, 308 milioni, Milano quasi 300 milioni, Roma 100 milioni. Se lei mette la mappa di Milano sulla mappa di Roma Milano va dal Quarticciolo fino a Porta San Giovanni. Ed e’ tutto li’. Di che cosa stiamo parlando? Lei da quanto tempo non ci parla con Renzi? “Da piu’ di un anno. Io ho cercato varie volte il premier, si e’ sempre rifiutato di parlare anche al telefono con me. Il perché lo chieda al presidente del Consiglio. Anche quando è scoppiata Mafia capitale non ci siamo mai sentiti. Io l’ho cercato, lui non ha mai restituito la telefonata. E questo si immagina se un fatto del genere fosse accaduto a New York, a Washington o a Parigi? Sul perché non ne ho idea, non faccio lo psicologo e non sono in grado di interpretare il pensiero del premier. Però penso che sia un fatto grave, che se accadono episodi cosi’ drammatici come quello di Mafia Capitale che fra due giorni vedra’ alla sbarra politici del Pd, politici della Destra che si sono resi colpevoli, almeno secondo quanto dice la procura di reati molto gravi, il presidente del Consiglio non senta l’esigenza di parlare col sindaco di quella citta’. Ma vi sembra normale? E’ vero che Renzi le aveva mandato un sms, vai tu in tv, fatti vedere, sei tu il volto pulito della citta’?, ha chiesto ancora Giovanni Floris. “Assolutamente no, non e’ vero. Anzi, il 27 agosto scorso a Palazzo Chigi e’ stato detto che per il Giubileo, e’ stato affermato dal sottosegretario di Stato e dal ministro dell’Interno che Roma avra’ zero euro per il Giubileo. Per il Giubileo dell’anno 2000 quasi 2 miliardi euro, per l’Expo di Milano 1,5 miliardi di euro, per Roma Giubileo 0 euro.

L'intervista di Ignazio Marino a Dimartedì di next-quotidiano