Opinioni

Lettere eretiche – 1

“Il voto è mio e lo gestisco io” sostenevano i suffragetti d’ogni epoca e latitudine. Sembrano averlo dimenticato i mozzorecchi che gridano inorriditi al voto di scambio, ignorando che, come spiega il Cato Institute, non c’è libertà di voto senza libertà di scambiarlo, dando vita a un mercato che, se opportunamente regolamentato, costituirebbe un efficace ed efficiente sistema di valutazione delle performance politiche.
voto di scambioù