Opinioni

Le foto del Cassero non sono blasfeme

Le immagini pubblicate sulla pagina Facebook del Cassero di Bologna per la serata ‘Venerdì credici’ di marzo 2015 non offendono la religione cattolica. E’ la conclusione a cui è giunta la Procura che ha chiesto l’archiviazione del fascicolo, a carico di ignoti, aperto a seguito di una denuncia all’epoca presentata dai consiglieri comunali Valentina Castaldini (Ncd), Marco Lisei (Fi) e dal capogruppo di Fi in Regione Galeazzo Bignami. Lo riferisce ‘il Resto del Carlino’; i consiglieri si opporranno all’archiviazione.
cassero
Al centro della denuncia c’era in particolare uno scatto che ritraeva tre uomini travestiti da Gesù e i due ladroni che mimavano pratiche sessuali. Per il Pm Morena Plazzi le condotte stigmatizzate non sono rivolte a manifestare spregio e vilipendio del credo cristiano-cattolico, in quanto espressione, in forme certo criticabili per la qualità dei contenuti umoristico-satirici, delle istanze culturali e sociali promosse dall’associazione”.