Cultura e scienze

La consigliera leghista mette il cous cous nel menù della mensa dei bambini (e Salvini si arrabbia)

laura mastrangelo rapallo 1

Laura Mastrangelo è consigliera comunale alla Pubblica Istruzione in quel di Rapallo.  La commissione mensa, presieduta da lei ma formata anche dai rappresentanti dei genitori e degli insegnanti, dai dottori dell’Asl4 Chiavarese, da esperti esterni e da rappresentanti della ditta (l’altoatesina Markas) che ha in gestione la refezione scolastica, aveva deciso di servire piatti internazionali nelle mense scolastiche. Ma dopo poco è arrivata la scomunica della Lega.

La consigliera leghista mette il cous cous nel menù della mensa dei bambini (e Salvini si arrabbia)

Racconta oggi Il Secolo XIX che Alessandro Puggioni, rapallese, leghista della primissima ora, consigliere regionale uscente e in rampa di lancio per la ricandidatura, ci è andato giù durissimo: «La linea del partito a livello nazionale, regionale, comunale è chiara: noi ci battiamo per la difesa dei prodotti regionali e a chilometro zero.  La decisione va ritirata, questa è l’unica linea ufficiale. Pesto, pescato del nostro mare, torta pasqualina: questo chiediamo nelle mense delle scuole dei nostri ragazzi. E se vogliamo variare, c’è l’imbarazzo della scelta nei piatti tipici delle regioni italiane».

E il conto delle pietanze esotiche, alla fine, potrebbe essere parecchio salato per Mastrangelo: rumors rapallesi (e un’indiscrezione via WhatsApp) davano pure il leader del Carroccio Matteo Salvini indispettito assai, su questa vicenda. «Non so se Salvini si sia arrabbiato, può anche essere perché la linea del partito è la difesa del made in Italy, del chilometro zero. Certo che la proposta, uscita sul Secolo XIX, ha creato clamore e reazioni anche dure – risponde Puggioni – se Salvini deciderà per l’espulsione di Mastrangelo agiremo di conseguenza. Io credo che lei, alla fine, si sia mossa in buona fede. Ha fatto uno sbaglio, può succedere, è alla prima esperienza in politica».

laura mastrangelo rapallo

«È la prima volta che accade una cosa del genere, che i leghisti si mettano d’accordo – risponde il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco, coordinatore regionale di Forza Italia – da parte mia c’è massima stima, che confermo, alla consigliera incaricata Mastrangelo. In questi mesi nel suo ruolo ha ben lavorato mettendo come priorità, sempre, i bambini».

Leggi anche: Il sindacalista della CGIL che partecipa al comizio di Salvini