Opinioni

La strana storia del Codacons che denuncia Chiara Ferragni per blasfemia

Il Codacons ha denunciato Chiara Ferragni per blasfemia e offesa al sentimento religioso. L’associazione dei consumatori ha avviato l’azione legale dopo la diffusione di una immagine in cui la nota influencer appare raffigurata come una Madonna, e che, afferma il Codacons, “ha generato indignazione e raccapriccio nell’opinione pubblica e sul web”.

codacons denuncia chiara ferragni blasfemia 2

 

“Presentiamo un esposto alla Procura della Repubblica e al Ministro dei beni culturali Dario Franceschini affinché intervengano su quella che non è una provocazione, ma una grave mancanza di rispetto per i cristiani, per l’intero mondo religioso e per l’arte in genere – spiega il Codacons – L’immagine che raffigura la Ferragni nei panni di una moderna Madonna con bambino dipinta da Giovanni Battista Salvi detto il Sassoferrato sfrutta la figura della Madonna e la religione a scopo commerciale, essendo noto come la Ferragni sia una vera e propria ‘macchina da soldi’ finalizzata a vendere prodotti, sponsorizzare marchi commerciali e indurre i suoi follower all’acquisto di questo o quel bene”. Quello che il Movimento dei consumatori definisce “sfruttamento indegno della figura della Madonna che ha scatenato le proteste dell’intero mondo cristiano” potrebbe quindi, per il Codacons, “realizzare fattispecie penalmente rilevanti per blasfemia e offesa al sentimento religioso, motivo per cui l’esposto viene inviato anche a Papa Francesco affinché si pronunci contro tale squallida e inutile provocazione”.

codacons denuncia chiara ferragni blasfemia

 

Ora a parte il fatto che sarebbe simpatico trovare qualche consumatore iscritto al Codacons che spiegasse cosa ne pensa, ma come mai l’associazione non si è così risentita per il sentimento religioso offeso qualche tempo fa quando a Noto un pittore locale, in occasione del matrimonio dei Ferragnez celebrato proprio nella cittadina siciliana, decise di omaggiare la coppia con un fotomontaggio che vedeva Fedez vestire i panni dell’arcangelo Gabriele e Chiara Ferragni e il piccolo Leone quelli della Madonna con bambino? L’artista aveva pubblicato la sua opera sul sito MFFashion. Anche allora c’erano state delle polemiche, ma non la denuncia del Codacons per blasfemia: all’epoca l’associazione dei consumatori decise di lamentarsi invece per Alitalia. Era il 2018, molto prima di quando il Codacons e Fedez iniziarono a essere ai ferri corti.

Leggi anche: “…Prima di dire che qualcuno è morto per salvare me, ca**zate”: il post su Instagram del ragazzo salvato da Aurelio Visalli

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente