Trend

La storia del cane di Bucha che ritrova il suo proprietario | VIDEO

Il cucciolo si era smarrito durante i bombardamenti. Ora è tornato a casa, tra le braccia dell’uomo con cui è cresciuto

Cane di Bucha

Dalle strade rosso sangue e nero fuliggine di Bucha, arriva una storia a lieto fine che ha commosso tantissime persone. Si tratta della vicenda che ha visto come protagonista un cane che si era smarrito nel corso dell’occupazione russa. Nei giorni successivi alla riconquista ucraina della città, il quadrupede era stato ritrovato mentre camminava spaesato per quelle strade teatro di quella che, a oggi, sembra essere il più grande crimine di questa guerra. È stato accudito per alcuni giorni e rifocillato. Poi è stato ritrovato l’uomo che lo ha cresciuto e questa è stata la sua reazione.

Cane di Bucha, la sua reazione quando riabbraccia il suo proprietario

Il video è stato pubblicato dalla pagina Facebook di UAnimals, un’associazione che si occupa di animali e che sta operando anche in Ucraina durante questo periodo di guerra. Perché se lo sconforto e l’indignazione per quel che accade contro i civili è alto, anche gli altri esseri viventi stanno patendo (e morendo) il peso delle bombe, dei missili e degli attacchi militari. Il cane di Bucha è diventato il simbolo di una parvenza di ritorno alla normalità, dopo che quel sobborgo alle porte della capitale Kyiv è stato per settimane sotto il controllo dei militari russi.

E mentre riecheggiano nella mente e nell’indignazione (quasi) universale quelle immagini dei corpi senza vita lasciati a bordo strada, con mani e gambe legate a mo’ di esecuzione, questa vicenda fa tornare un piccolo raggio di sole in una comunità fortemente colpita dalla guerra e dai suoi orrori. Tutto attraverso la storia di un cane che abbraccia di nuovo il suo proprietario. Una storia parallela a quella dell’italiano Andrea Cisternino che ha deciso di rimanere in Ucraina per non lasciare soli quegli animali che accudisce e custodisce nel suo rifugio Kj2, distante pochi chilometri di Kyiv.

(foto e video: da pagina Facebook UAnimals)