Tecnologia

La sanguinosa faida all'ombra delle scie chimiche

Dev’essere molto difficile mantenere una posizione di rilievo all’interno della galassia dei complottisti e la lotta tra Rosario Marcianò e il Presidio Stop Scie Chimiche Pordenone è solo l’ultimo spassosissimo episodio della saga che ci farà scoprire chi potrà sedere sul Chemtrails Throne. Rosario Marcianò è l’uomo che ha subito più attentati in tutta Italia, colui che dal suo blog Tanker Enemy ci spiega da anni i pericoli e i rischi dell’esposizione alle pericolosissime scie chimiche. Quelli del Presidio di Pordenone sono invece la novità del momento, hanno fatto parlare molto di sé per il patrocinio concesso loro dal Comune di Fontanafredda in occasione di un convegno su “Scie chimiche e guerra climatica” del 24 gennaio.
Stop scie chimiche
 
COS’È SUCCESSO SEI CAMBIATA NON SEI PIÙ LA STESSA COSA
Leggendo la locandina però si nota come appena un mese fa il nostro Marcianò fosse addirittura tra gli ospiti (in collegamento via Skype da una località segreta nota solo alla CIA e agli agenti del NWO) del convegno. Insomma, quelli del Presidio di Pordenone e Tanker Enemy marciavano compatti nella loro battaglia contro le scie chimiche e soprattutto contro la disinformazione atta ad offuscare l’esistenza del grande-complotto-globale-ai-nostri-danni™. A quanto pare i bravi attivisti rivoluzionari di Pordenone si sono risentiti perché Marcianò fa di tutto per mantenere la sua posizione di “capo” degli sciachimicari italiani tarpando le ali a tutti coloro che cercano di uscire dal suo contrail d’ombra. Così il 21 febbraio spiegavano la faccenda sulla loro pagina Facebook:

Marciano’ e’un Trollo(-:Gatekeeper perché aveva il potere di far schizzare in avanti il movimento sponsorizzando vivamente l’apertura di nuovi presidi in tutta Italia e non l’ha fatto! Non ha mai dato anzi la notizia del nostra esistenza omettendo un articolo sulla nostra nascita come movimento di attivismo rivoluzionario.
L’ultima prova del nove e’stato il completo silenzio sulla più grande conferenza mai organizzata in Europa sulla geoingegneria con conseguenti minacce alla giunta comunale che l’aveva patrocinata a.. E’ormai finito tutto nell’oblio..
Il suo gioco si è ormai svelato e adesso con il suo processo farsa si sta preparando molto probabilmente a sdoganarsi anche in televisione per far passare la Geoingegneria clandestina alla fase di Geoingegneria legalizzata. Sempre per scopi militari ovviamente(-; SVEGLIATEVI e non ascoltate i Troll amici di Rosario che ci contestano.. Noi abbiamo fatto in pochi mesi più fatti di tutti questi Clawn pagati dalla Digos

that excalated quickly
 
Incredibile raga, Rosario Marcianò è un “trollo” (sic) anzi ancora peggio, è un gatekeeper (che per un complottista è peggio che insultargli la mamma), uno di quelli che pur avendo tutte le informazioni a disposizione fa di tutto per impedire l’avanzata dell’attivismo rivoluzionario. Marcianò non avrebbe mosso un dito per difendere gli organizzatori della “più grande conferenza mai organizzata in Europa” sulla piaga delle scie chimiche e della geoingegneria clandestina. Insomma Marcianò sarebbe in sostanza come quelli di Protesi di Complotto, che prendono per i fondelli gli sciachimicari e i complottisti vari.

Una suggestiva foto della sede del Presidio di attivisti rivoluzionari contro le scie chimiche (fonte: Facebook.com)
Una suggestiva foto della sede del Presidio di attivisti rivoluzionari contro le scie chimiche (fonte: Facebook.com)

Ed in effetti sul blog del Comandante Straker non c’è alcuna menzione dell’incontro organizzato a Fontanafredda dai nostri eroi e nemmeno dei numerosi tentativi di boicottaggio a mezzo stampa per affossare l’iniziativa (che invece è stata un successone!1). Ieri quelli del Presidio hanno sparato l’ultima bordata contro Tanker Enemy:
LOL il numero di Marcianò nei siti gay? Ma come sono ridotti (Facebook.com)
LOL il numero di Marcianò nei siti gay? Ma come sono ridotti (Facebook.com)

Rosario sarebbe, secondo gli attivisti del Presidio, non solo un “trollo” ed un “gatekeeper” ma anche una piangina di prima categoria, uno che fa la sceneggiata assieme ai “complici” di Task Force Butler, una pagina Facebook dedita a sfottere gli sciachimicari e le loro divertenti teorie fisico-chimico-politiche. Affermazioni davvero pesanti da parte di Cristiano e Simone (i due attivisti del Presidio) che dividono gli appassionati di complotti, scie chimiche e soap opera:
Il Fisico Ligure ha salvato molte vite!1 (Facebook.com)
Il Fisico Ligure ha salvato molte vite!1 (Facebook.com)

 
LA RISPOSTA DEL SIGNOR NÒ
La risposta dei fratelli Marcianò non si è fatta attendere ed ha il tono di una vera e propria scomunica nei confronti dei due fratelli attivisti del Presidio di Pordenone (è una coincidenza che siano tutti fratelli?). Questa volta tocca a Marcianò accusare i due di essere due pedine all’interno di un piano preordinato per screditare e delegittimare l’operato del Comitato Tanker Enemy. Un’operazione ovviamente orchestrata dai soliti poteri forti con l’aiuto dei disinoformatori di professione e dei media di regime (ça va sans dire). La prova? Se i Marcianò aprissero un presidio arriverebbe subito qualcuno a farglielo chiudere perché esporrebbe le verità che lo Stato non vuole farci sapere. Il che in effetti si potrebbe dire anche del blog di Tanker Enemy che è sempre lì a spargere scie chimiche sull’Internet.
Attacco gratuito? Ma siamo impazziti? Come minimo servono 20 euro per poter attaccare  Marcianò. (fonte: Facebook.com)
Attacco gratuito? Ma siamo impazziti? Come minimo servono 20 euro per poter attaccare Marcianò. (fonte: Facebook.com)

E se quelli del Presidio accusano Marcianò di essere aiutato da Task Force Butler allora i Marcianò accusano quelli del Presidio di Pordenone di essere supportati da un’altra pagina di troll: la Chiave Orgonica.
Troll trolling trolls trolling trolls (fonte: facebook.com)
Troll trolling trolls trolling trolls (fonte: facebook.com)

E c’è da capirle queste due coppie di fratelli. Come è possibile accreditarsi come esperti di scie chimiche e complotti agli occhi del pubblico? Non ci sono titoli di studio da esibire, i documenti sono tutti in Rete, appaiono “magicamente” e non sono frutto di lunghe e laboriose ricerche perché il complotto è incredibilmente sotto gli occhi di tutti. Dal momento che non ci può essere alcunché di ufficiale a sancire le capacità dei teorici del complotto ognuno può “improvvisarsi” leader del gregge degli sciachimicari e guidarli verso un radioso avvenire fatto di cieli azzurri e volo a vela. L’unica soluzione quindi è mostrare di essere più puri degli altri, coltivare il sospetto verso i “successi” altrui e soprattutto presentarsi sempre come vittime di una cospirazione globale ai propri danni.
Conosci il gioco degli specchi? Briscola? Scopone scientifico? (Fonte: Facebook.com)
Conosci il gioco degli specchi? Briscola? Scopone scientifico?
(Fonte: Facebook.com)

neil de grasse tyson
Foto copertina La Chiave Orgonica via Facebook.com