Opinioni

La libertà di satira ai tempi di Marione e dei 5 Stelle

Da qualche giorno una pagina satirica su Facebook chiamata 5 Stelle per il sì sta diffondendo materiale satirico in cui si raccontano improbabili endorsement di personaggi vicini all’universo del MoVimento 5 Stelle al sì sul referendum costituzionale. Per intenderci, si tratta di vignette come questa:
marione 5 stelle si
Oggi però i responsabili della pagina hanno pubblicato una vignetta palesemente modificata di Marione, disegnatore di vignette satiriche a Cinque Stelle; la vignetta pubblicata è questa e, come potete ammirare, è firmata MarionA e non Marione, proprio per non lasciare dubbi sul fatto che sia fake.
marione 5 stelle si 1
Ma la cosa non sembra essere granché stata apprezzata dallo stesso Marione, al secolo Mario Improta, il quale si è presentato nei commenti in un tripudio di leinonsachisonoio:
marione 5 stelle si-2
Il reato subito individuato dal nostro affezionatissimo sarebbe “violazione del diritto d’autore”:
marione 5 stelle si-3
Mentre nel tono il Marione sembra ricordare questa meravigliosa performance di Maurizio Mosca:

E subito dopo posta la vignetta originale, dimostrando così che il diritto d’autore violato non sussiste:
marione 5 stelle sì
Poi Marione, per meglio circostanziare la sua posizione, apostrofa gli astanti con una serie di insulti
marione 5 stelle-si-5
Già che c’è, l’Artista dimostra di essere, oltre che un sincero democratico, anche una persona aperta alle critiche e con tonitruanti capacità di argomentazione (pari, se non addirittura superiori, a quelle di Caterina Caselli):
marione 5 stelle si 6
Poi l’atmosfera si rilassa. Marione invita tutti alla presentazione del suo libro, informando così anche gli astanti che è in uscita:
marione 5 stelle si 7
(e qui l’ispettore Marione, se fosse in servizio permanente effettivo, direbbe che quella dell’utente Marione è pubblicità occulta, da punire in base all’articolo millenovecentoedispari bis del codice cinghiale, ma non stiamo lì a sottilizzare). Già che c’è, il pubblico ministero Marione in base alle accuse dell’ispettore Marione dopo le indagini dell’appuntato Marione immagina la sussistenza di un altro reato: il plagio. Ma proprio mentre il giudice Marione stava controllando se nel codice cinghiale il reato c’è, tutto a un tratto, ecco manifestarsi il genio:
marione 5 stelle si 8
Game, set, match. Così è deciso, l’udienza è tolta.

EDIT: Per una curiosa decisione di cui non si conoscono le motivazioni, i commenti sulla pagina di cui stiamo parlando sono stati cancellati dall’autore 😉

Alessandro D'Amato

Il direttore di neXt Quotidiano