Fatti

La strana vicinanza tra il "Barone Nero" Jonghi Lavarini e il nipote no vax di Kennedy

@neXt quotidiano|

Kennedy jr

C’è il nipote di un ex Presidente degli Stati Uniti e un uomo, chiamato “Barone Nero”, indagato per riciclaggio e finanziamento illecito ai partiti. Non è l’inizio di una barzelletta, anche perché l’epilogo non fa ridere. Parliamo di un evento che si terrà in piazza a Milano sabato 13 novembre. Sul palco di Piazza Duomo salirà Robert F- Kennedy Jr che porterà avanti (come fa da tempo) le sue tesi negazioniste e anti-vacciniste. E a sostenere questa iniziativa c’è anche Roberto Jonghi Lavarini, ben noto – anche alla Procura – dopo l’inchiesta di Fanpage.

Kennedy Jr e la manifestazione contro il Green Pass a Milano rilanciata da Jonghi Lavarini

E che Robert F. Kennedy Jr sia un no vax è abbastanza chiaro ed evidente. La sua campagna contro i vaccini va avanti da tempo a suon di bufale. E le sue fake news sono state smentite a ripetizione dai fact-checker di tutto il mondo. E la sua ultima comparsata pubblica nel nostro Paese risale a poche settimane fa, quando è stato intervistato da Massimo Giletti a “Non è L’Arena”, dove si è scagliato anche contro la certificazione verde (dicendo di non essere no va, ma contrario alla vaccinazione obbligatoria, per poi ribadire di essere no vax).

Ma questo non lo ha fermato, perché anche grazie alla sua Children’s Health Defense (che ha anche un ramo in Europa) la sua propaganda negazionista viaggia liberamente nell’etere del web e delle piazze di tutto il globo. E la prossima tappa sarà a Milani, sabato 13 novembre.

Un evento accolto a braccia aperte da Roberto Jonghi Lavarini. Il cosiddetto “Barone Nero” finito sui libri della Procura di Milano dopo l’inchiesta “Lobby Nera” realizzata da Fanpage con le accuse di riciclaggio e finanziamento illecito ai partiti, ha infatti deciso di condividere sul proprio account ufficiale Instagram l’immagine della protesta che vedrà come grande protagonista il nipote dell’ex Presidente americano John Fitzgerald Kennedy, figlio di Robert (detto “Bobby) Francis Kennedy.

L’intera famiglia Kennedy lo aveva allontanato diversi mesi fa, proprio per le sue posizioni negazioniste sulla pandemia. Idee che, con la sua associazione, ha diffuso per il mondo con la sua associazione – la stessa che rappresenterà sabato in piazza a Milano – ricca di ideali no vax. E anche il Barone Nero sarà in piazza il 13 novembre, con l’adunata organizzata in piazza Duomo. Insomma, Longhi Lavarini non si è mai sottratto alla propaganda anti-Green Pass, con ammiccamenti all’universo No vax.