Opinioni

Italexit: il nuovo partito di Gianluigi Paragone

Il dado è tratto, come direbbe Giulio Cesare: Gianluigi Bombatomica Paragone annuncia a Mario Giordano durante Fuori dal Coro che creerà un partito per portare l’Italia fuori dall’euro e dall’Europa e che potrebbe chiamarsi Italexit per scimmiottare la Brexit. “Sarà un partito e non un movimento, ho già preso contatti con Farage e con alcuni think tank”, dice l’ex senatore del MoVimento 5 Stelle. Va da sé che questo partito non potrebbe allearsi con chi invece vuole l’Italia nell’euro e quindi, ad occhio, Paragone si mette fuori dalla possibilità di un’alleanza con il centrodestro e rinuncia, quindi, anche a tornare a fare politica candidandosi con la Lega.

La scelta di Paragone non può che puntare però alle prossime elezioni politiche, che per adesso sono programmate per il 2023 a meno di scioglimenti anticipati delle Camere. E correre da solo per un partito del genere mentre l’issue Italexit diventa ballerina persino nei programmi della Lega sembra più una mossa kamikaze. Paragone potrebbe provare la strada delle elezioni, uscire sconfitto, e poi magari tornare a fare il giornalista in RAI in quota centrodestra dicendo che lui almeno ci ha provato. Non male, come scenario, no?

Leggi anche: La sbroccata di Salvini contro l’inviata di Tagadà che gli chiede di smetterla con i selfie senza mascherina