Tecnologia

Facebook, Whatsapp, Instagram down il 14 aprile

facebook down whatsapp down instagram down 14 aprile 2019

In Italia Facebook, Whatsapp e Instagram sono down per problemi tecnici dalle 13 circa. I social network sono irraggiungibili sia da desktop che da cellulare e ci sono segnalazioni di problemi in gran parte dell’Europa e in parte degli Stati Uniti.

Facebook, Whatsapp, Instagram down il 14 aprile

Il down contemporaneo di Facebook, Whatsapp e Instagram non è una novità per il gruppo guidato da Mark Zuckerberg: il 13 marzo scorso ci furono gli stessi problemi e colpirono anche gran parte degli Stati Uniti per un totale di 15 ore: un’enormità per i nostri tempi. All’epoca la motivazione ufficiale fu quella di un cambiamento di configurazione dei server. Le ipotesi di attacchi di hacker e di altre vulnerabilità vennero smentite. Il titolo soffrì comunque di un crollo in Borsa.

whatsapp down facebook down

Anche stavolta il motivo venne attribuito ad un malfunzionamento dei server e venne quindi esclusa la responsabilità di hacker. Da tempo Facebook sta lavorando all’integrazione delle tre piattaforme, in modo che gli utenti dell’uno o l’altro servizio possano scambiarsi messaggi tra di loro senza limite. Intanto piovono su Twitter le segnalazioni: i trend topic sono #facebookdown, #instagramdown e #whatsappdown.

EDIT: Hanno ripreso a funzionare regolarmente alle ore 15 e 20 i social Instagram, WhatsApp e Facebook, come segnalato da numerosi utenti, dopo il blocco che si è verificato a partire dalle ore 12.00 di oggi. Il blocco aveva interessato l’Italia e l’Europa. Twitter ha invece funzionato regolarmente. Al momento non è stata data alcuna spiegazione ufficiale del malfunzionamento verificatosi. “Siamo a conoscenza del fatto che alcune persone stanno riscontrando dei problemi ad accedere alla famiglia delle App Facebook. Siamo al lavoro per risolvere l’inconveniente quanto prima”, afferma un portavoce di Facebook in merito al malfunzionamento dei social verificatosi stamane in Italia e in altri paesi europei e che, al momento, parrebbe superato almeno in Italia, come segnalato da vari utenti.