Opinioni

Il meravijoso Albero di Natale del XII Municipio

Spelacchi, scansateve. Anche se deve subire l’emorragia di assessori (Emilio Acernese e Chiara Ortolani si sono dimessi durante la discussione sul bilancio) la presidente del XII Municipio Silvia Crescimanno non rinuncia al panem et circenses per il suo territorio. E così eccola lì, a mostrare il meravijoso albero di Natale che sorge in Largo Quaroni “gentilmente donato da ACEA” e lo mostra molto orgogliosa sulla sua pagina Facebook:

albero di natale municipio xii

Purtroppo la generale insensibilità del romano medio ha preso velocemente il sopravvento nei commenti, blastando la povera presidente con commenti come “penoso” oppure “bello quanto le bollette dell’Acea”, oppure segnalando che nel frattempo ce n’è uno caduto poco distante da lì che ancora non viene portato via.

silvia crescimanno

Tra i commenti c’è anche chi elogia lo stile sobrio e carino dell’alberello e nota come i romani siano capaci sempre e solo a lamentarsi e mai ad apprezzare il bello che riserva loro l’amministrazione a 5 Stelle (bus e monnezza sono lì a testimoniare l’ingratitudine della città nei confronti dell’efficientissima giunta).

bollettacchio

Tra gli avventori c’è anche chi propone il soprannome di Bollettacchio per la nuova installazione, mentre qualcuno nota che si può rimanere per sei ore senza energia elettrica a causa di un guasto al contatore ma comunque c’è l’alberello. “Se ne volete uno più bello perché non lo comprate e lo addobbate?”, dice infine Fabrizio, dimostrando che l’autarchia è in un certo senso l’unica via per l’amministrazione di questa città. Se il ragionamento valesse anche per i sindaci, chissà quanti sarebbero pronti a fare una colletta.

Leggi sull’argomento: L’SMS di Tria che non ce la fa più