Opinioni

Il M5S denuncia Marino e Alfano per il funerale di Vittorio Casamonica

“Dopo il funerale di Vittorio Casamonica, il Movimento 5 Stelle denuncera’ il ministro Angelino Alfano e il sindaco di Roma Ignazio Marino per chiedere loro il risarcimento per i danni di immagine, decoro e reputazione subiti a livello nazionale e internazionale”. E’ quanto scrive il blog di Beppe Grillo. “Con il funerale show di Vittorio Casamonica l’immagine di Roma e dell’Italia sono irrimediabilmente compromesse, sfregiate e umiliate dall’ennesima manifestazione palese e arrogante della presenza della Mafia nella Capitale”. “Oltre all’umiliazione – prosegue il post – ora i romani e i cittadini devono subire anche la beffa del rimpallo di responsabilita’ tra le anime belle che oggi dicono ‘non sapevo'”.
elicottero casamonica
Le responsabilita’, proseguono i 5stelle, oltre che di Marino e Alfano, “sono anche del Presidente del Consiglio che per opportunismo politico si rifiuta di sciogliere per Mafia il comune di Roma, un Presidente del consiglio – ricordiamolo – che e’ anche segretario di un partito che e’ stato letteralmente travolto dalle inchieste su Mafia Capitale e il cui presidente Matteo Orfini oggi si erge a paladino della legalita’ ma che a lungo ha difeso il Presidente del Municipio di Ostia Andrea Tassone poi finito agli arresti domiciliari proprio nell’ambito della stessa inchiesta; un presidente del Consiglio, infine, il cui ministro del Lavoro Poletti, all’epoca a capo della Legacoop, e’ stato immortalato durante la famosa cena proprio con uno dei componenti della famiglia dei Casamonica e Salvatore Buzzi”. “Il danno alla Capitale e ai romani – conclude il post – e’ enorme: per questo valuteremo coi nostri legali se presentare una denuncia nei confronti di Alfano e Marino per chiedere loro il risarcimento per i danni di immagine, decoro e reputazione subiti a livello nazionale e internazionale. I milioni di euro di risarcimento che dovessero arrivare, li useremo per rifare le strade di Roma piu’ danneggiate e tappare le buche che il sindaco non e’ stato in grado di rimettere a posto”.