Opinioni

I poliziotti arrestati perché aiutavano i ladri a rubare a Milano

Due poliziotti sono stati arrestati dalla polizia ferroviaria perché avrebbero permesso a una ventina di persone di etnia Rom, anche loro arrestati, di effettuare diversi furti alla stazione Centrale di Milano. I due agenti indagati si sarebbero appropriati anche di una parte del bottino. Le indagini, condotte dalla polizia ferroviaria, sono state coordinate dal pm di Milano Antonio D’Alessio. Da quanto si è saputo, i due poliziotti sono accusati di concussione, mentre i rom arrestati, 21 in totale, devono rispondere dell’accusa di associazione per delinquere finalizzata ad una serie di furti. I rom, infatti, sarebbero riusciti a compiere i furti alla stazione Centrale di Milano grazie, secondo l’accusa, ai due agenti compiacenti che poi si facevano consegnare parte dei proventi dei ‘colpi’. I dettagli dell’operazione verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa in Procura a Milano.
polizia stazione milano