Tecnologia

Grumpy Cat? Serious Business!1!

Ne stanno parlando anche i giornali italiani, quindi la cosa deve essere davvero importante: grumpy cat avrebbe fatto diventare milionaria la sua padrona. Secondo la storia in circolazione la proprietaria di grumpy cat avrebbe dovuto lasciare il lavoro per gestire la fortuna generata “grazie alla Rete”, si parla di 80 o addirittura 100 milioni di dollari. Di nuovo la bella favola che è facile fare soldi grazie all’Internets. Con i gattini poi non serve nemmeno che ti metti a vendere i DVD, metti tutto su YouTube e ti godi i soldi che ti arrivano direttamente da Steiv Giobs grazie alle app.

IL MEME
Grumpy cat è un meme dell’Interwebs, ovvero un tormentone del Web. Quelle immagini che sono simpatiche e “virali” ma che dopo qualche tempo vi hanno già abbondantemente rotto le scatole. Una volta erano diffuse via mail, tra una catena di sant’Antonio e una lettera di un principe nigeriano. Ora a diffonderle, con colpevole ritardo, sono i vostri ex-compagni di classe delle medie che avete come amici su Facebook. Come molti meme il grumpy cat è apparso originariamente su Reddit. La prima apparizione ai fedeli Cat-olici risale al settembre 2012 quando un utente postò una foto a commento del post “Meet grumpy cat”. L’utente in questione è Brayan Bundesen, il fratello della proprietaria di grumpy cat: Tabatha Bundesen.

La prima foto postata su Reddit del grumpy cat
La prima foto postata su Reddit del grumpy cat

Il vero nome del gatto è Tardar Sauce (abbreviazione di retard) ed è nato il 22 aprile 2012 in Arizona. Dal momento che l’Internet è sotto il controllo dei gatti ci è voluto davvero molto poco perché un gatto così particolare diventasse popolare e venissero diffuse centinaia di image macro con il grumpy cat.
grumpy cat - 3
La cosa che piace di Tardar è la sua impressione sempre corrucciata o disgustata che, secondo la sua proprietaria, è dovuta ad un difetto “genetico” del gattino. Tra l’altro per un simpatico cortocircuito dell’Interwebs l’espressione di Tardar Sauce è molto simile a quella di un altro meme, il Barack Obama di “NOT BAD”.
I coniugi Obama e il Grumpy Cat
I coniugi Obama e il Grumpy Cat

GUADAGNA GRAZIE AD INTERNET!
In un articolo apparso su Jezebel e in un altro dell’Independent Tabatha Bundesen ha però smentito che il grumpy cat valga davvero cento milioni di dollari. Certo, Tardar ha il suo Instagram ufficiale, un sito tutto dedicato a lui, un canale YouTube e che è protagonista di un film di Natale per la TV.
Tabatha Bundesen e Tardar Sauce (fonte: Facebook.com)
Tabatha Bundesen e Tardar Sauce (fonte: Facebook.com)

La Bundesen, che ha davvero lasciato il lavoro e la cui occupazione attuale è “meme manager” presso la Grumpy Cat Inc. non ha però detto quanto guadagni davvero grazie al suo gatto. Quello che si sa è che Tardar è sotto contratto con l’azienda produttrice di cibo per gatti Friskies e che la Bundesen ha pubblicato due libri a suo nome.

Non sarebbe però la prima volta che qualcuno guadagna qualcosa grazie ai meme sui gatti: un caso “storico” è quello di Eric Nakagawa creatore del sito I can has Cheezburger. Partito sfruttando l’idea dei LOLCats uscita fuori da 4chan Nakagawa ha poi venduto il sito nel 2007 per due milioni di dollari, e questo in un periodo in cui gli investitori non prendevano ancora sul serio il potere dei gatti sul Web. Il trucco per guadagnare, come sempre, non è “nella Rete”, è nel merchandising.