Politica

Giuseppe Vacciano lascia il MoVimento 5 Stelle

Sui siti di Beppe Grillo e compagnia il suo intervento su Topolino durante la maratona per la legge di stabilità era stato applaudito tantissimo. Eppure oggi il senatore Giuseppe Vacciano ha deciso di lasciare il MoVimento 5 Stelle e ha anche presentato le sue dimissioni da parlamentare, che dovranno essere votate dall’Assemblea, che di solito usa respingerle. Vacciano ha comunicato via email l’addio ai colleghi del gruppo M5S di palazzo Madama. Questo il video dei 5 Stelle in cui si celebrava l’intervento di Vacciano durante il voto alla legge di stabilità:

Intanto oggi cinque deputati del Movimento cinque stelle sono stati espulti dall’Aula della Camera per aver occupato i banchi del governo. La seduta dedicata alla legge di Stabilità è stata sospesa dal vicepresidente di turno, Roberto Giachetti, il quale alla ripresa dei lavori ha detto di giudicare “tale comportamento molto grave” e ha sospeso Davide Tripiedi, Ferdinando Alberti, Luca Frusone, Alessio Mattia Villarosa e Tatiana Basilio. Le foto dell’occupazione dalla bacheca Facebook di Diego De Lorenzis:


«I presidenti delle Camere dovrebbero rendere onorevole il loro ruolo: vengono dati milioni alla difesa e vengono tolti i soldi per gli sgravi. A questo punto siamo pronti a tutto», ha detto il presidente dei deputati M5S Alessio Mattia Villarosa, poco dopo essere stato espulso dal vice presidente della Camera Roberto Giachetti per la protesta in aula dei grillini che si sono seduti ai banchi del governo durante la discussione sulla legge di stabilità. Protesta anche un altro espulso, Davide Tripiedi, che denuncia il fatto che la maggioranza «ha tagliato persino il fondo per i lavori usuranti». Rincara la dose Luca Frusone: «E’ il metodo utilizzato che fa capire che il Parlamento non esiste più: in America la chiamerebbero una dittatura morbida, con istituzioni solo apparentemente elette e che sono una parvenza di democrazia…».

Leggi sull’argomento: Aris Prodani: il deputato a 5 Stelle sabotato dai 5 Stelle