Opinioni

La buonuscita da 20 milioni di Berlusconi a Francesca Pascale

Una buonuscita da 20 milioni di euro da Silvio Berlusconi a Francesca Pascale più un accordo di mantenimento da un milione di euro l’anno. È questo, secondo il settimanale Oggi, il conto finale di dieci anni di relazione tra la ex valletta di Telecafone poi approdata al PdL e “il presidente”, come lo ha sempre chiamato lei con deferenza. Quattro mesi fa un comunicato di Forza Italia aveva ufficializzato la fine della relazione: «Continua a sussistere un rapporto di affetto e di vera e profonda amicizia fra il presidente e la signora, ma non vi è fra loro alcuna relazione sentimentale o di coppia».

francesca pascale silvio berlusconi marta fascina

«Il mio rapporto con il presidente non si spegnerà così. Anche se è un legame che si è evoluto nel tempo e non è più catalogabile come relazione di coppia. L’amore può modificarsi, non può sparire», aveva risposto lei. Che, fa sapere sempre Oggi, è  stata in più di una occasione fotografata in compagnia della cantante Paola Turci, alla quale sarebbe legata da una «inseparabile amicizia» e con la quale «condivide l’impegno a favore di gay e lesbiche». Il leader di Forza Italia è legato adesso a Marta Fascina, classe ’90, nativa calabrese di Melito Porto Salvo ma cresciuta a Portici, deputata di Forza Italia alla prima legislatura.

Leggi anche: Conte, facce sogna’!