Fatti

Il giallo dei due fidanzati italiani uccisi in Inghilterra: fermato un 21enne

Asia Buconi|

fidanzati italiani

Due giovani ragazzi italiani, Nino Calabrò e Francesca Di Dio, entrambi poco più che 20enni, sono stati trovati senza vita all’interno di un’abitazione a Thornaby-on-Tees, comune di poco più di 24mila abitanti della contea del North Yorkshire, in Inghilterra. Lui, 25 anni, di Barcellona Pozzo di Gotto, lei, 20 anni, di Montagnareale (entrambi comuni del messinese), si erano trasferiti nel 2019 nel Regno Unito, dove Nino aveva trovato lavoro nella ristorazione e dove spesso Francesca lo raggiungeva.

Fidanzati italiani uccisi in Inghilterra: fermato un 21enne

Francesca Di Dio era partita dalla Sicilia di recente proprio per trascorrere col fidanzato le vacanze di Natale. Poi, la terribile tragedia. A ritrovare i cadaveri dei fidanzati (insieme dal 2019) sono stati ieri alcuni amici, preoccupati perché i due non rispondevano al telefono da giorni. Anche i genitori dei ragazzi, dall’Italia, avevano lanciato l’allarme. Stando a quanto emerso finora, la Polizia avrebbe già fermato con l’accusa di omicidio un 21enne sospettato del delitto, che adesso è sotto interrogatorio.

L’ispettore che guida il caso, l’agente Peter Carr, ha lanciato un chiaro appello: “Un uomo e una donna sono purtroppo morti e un uomo rimane in custodia di polizia in relazione all’incidente. Vorrei rivolgere un appello a chiunque sia passato davanti agli appartamenti di Thornaby Road, precedentemente noto come The Royal George Pub, tra le 10:00 e le 11:00 di mercoledì 21 dicembre. Se qualcuno stava passando e ha visto qualcuno agire in modo sospetto o qualsiasi attività sospetta, per favore ci contatti”.

La polizia di Cleveland ha confermato solo oggi l’identità delle due vittime, rimbalzata dalla Sicilia da fonti italiane vicine alle famiglie dei giovani. Ancora non si conoscono, invece, le generalità del 21enne fermato.