Fatti

Elezioni in Grecia, Tsipras vince ancora

Il leader di Nea Demokratia Vangelis Meimarakis, si è congratulato con Alexis Tsipras, il leader di Syriza, per la sua vittoria di oggi alle elezioni politiche greche. Lo scrivono i media greci online, e con il riconoscimento della vittoria di Tsipras da parte del suo principale competitor si può dare per ufficiale il bis. Con il 9% dei voti scrutinati, Syriza ha ottenuto il 34,9% dei voti. Nuova Democrazia il 28,7%. Secondo quanto indicano i primi dati ufficiali dello scrutinio diffusi dal ministero dell’Interno greco, l’affluenza al voto alle elezioni di oggi è stata del 51,75%, la più bassa dal 1946, quando andò a votare circa il 53% dei greci. Ma questo poco cambia, perché con i risultati odierni Syriza si ritrova a perdere un punto percentuale rispetto alle scorse elezioni ma a mantenere una maggioranza anche in caso di nuova coalizione con ANEL, i Greci Indipendenti che hanno accompagnato il partito durante la scorsa legislatura. A maggior ragione Syriza potrebbe cercare nuove alleanze (con il Pasok o con Potami) visto che la ripartizione dei seggi, ancora provvisoria, fornisce questi risultati (infografica di Faber Fabbris per neXt):
tsipras syriza elezioni grecia
Ma a quanto pare sono in corso secondo la ERT comunicazioni Tsipras/Kammenos per formare governo (155 deputati su 300) senza altri partiti. Confermata ufficialmente da Syriza l’esclusione del PASOK. Esplode la gioia dei sostenitori di Syriza già a migliaia a piazza Klathmonos, nel centro di Atene, dopo le proiezioni che assegnano la vittoria ormai certa al partito di Tsipras. Con il 25% dei seggi scrutinati, il partito Syriza di Alexis Tsipras è largamente in testa alle elezioni politiche greche con il 35,3% dei voti. Nuova Democrazia e’ seconda con il 28,1%. Il leader di Nuova Democrazia Meimarakis ha già concesso la sconfitta. Secondo le prime proiezioni – quindi basate su dati reali – Syriza ottiene il 35,5% dei voti e 145 seggi, mentre gli ex alleati di governo nazionalisti ‘Greci Indipendenti’ avrebbero il 3,7% e 10 seggi. I due potrebbero quindi riproporre l’alleanza di gennaio, forti di una nuova maggioranza di 155 seggi su 300.”Congratulazioni a Tsipras – ha detto il presidente di Nea Dimokratia – Ora può fare il governo che crede. Io voglio ringraziare chi ha lavorato con noi in queste elezioni. Pensavano fossimo finiti, invece siamo ancora qui, e forti”. Bassa l’affluenza per le elezioni politiche greche odierne. Ha votato il 54,4% degli aventi diritto. Nelle elezioni del gennaio scorso, vinte da Tsipras, voto’ il 63,6%.