Politica

Dopo Di Battista chi potrebbe lasciare il Movimento 5 Stelle?

Quanti potrebbero essere i parlamentari che realmente escono fuori dal M5S dopo l’abbandono di Alessandro Di Battista? Non è certo: qualche numero e qualche nome

di battista quanti lasciano movimento 5 stelle

Dopo il voto su Rousseau che ha confermato che il Movimento 5 Stelle entrerà nella maggioranza che sosterrà il governo Draghi Alessandro Di Battista ha annunciato in una diretta Facebook il suo abbandono: “Accetto la
votazione ma non posso digerirla. Da tempo non sono d’accordo con le decisioni del Movimento5Stelle e ora non
posso che farmi da parte”, spiega aggiungendo “Non posso far altro, da ora in poi, che parlare a nome mio e farmi da parte, se poi un domani la mia strada dovesse incrociare di nuovo quella del M5S lo vedremo, dipenderà esclusivamente da idee politiche, atteggiamenti e prese di posizione, non da candidature o ruoli”. Dopo di lui chi potrebbero essere, e quanti sono, i parlamentari 5 Stelle, che lasciano il Movimento? Prova a fare qualche conto Emanuele Buzzi sul Corriere:

Probabilmente ci sarà una micro-scissione: una decina di deputati è pronta a lasciare il gruppo M5S. Tuttavia non ci sarà una spaccatura. Almeno per ora. Tra i vertici c’è chi punge: «Se vogliono andarsene ora lo possono fare pure». Qualche parlamentare — dal senatore Mattia Crucioli al deputato Pino Cabras — ha già annunciato che non voterà la fiducia al governo (con una espulsione quindi quasi certa dal Movimento). La novità è che probabilmente l’ala ribelle si sfilerà in buona parte dalla corsa all’organo collegiale. I big come Nicola Morra e Barbara Lezzi probabilmente si ritaglieranno un ruolo da «sentinelle» del Movimento

Quanti potrebbero essere i parlamentari che realmente escono fuori? Non è certo. Ma i malpancisti contano più o meno 10-15 senatori e 20-25 deputati.