La macchina del funky

Damiano Tommasi dice no a un posto nel governo a 5 Stelle

virginia raggi damiano tommasi

«Mi diverto solo se / solo se è ministro Tommasi / Governi bene o governi male / lo vogliamo in Nazionale»: il jingle, copiato dal coro che gli dedicava la Curva Sud quando giocava nella Roma era già pronto, ma Damiano Tommasi ha ieri gentilmente declinato l’invito di Luigi Di Maio a entrare nel governo proposto dal MoVimento 5 Stelle prima delle elezioni. Stamattina molti giornali lo davano nel totoministri, per il quale Di Maio fatica a trovare adesioni. Scrive il Corriere:

Cinquanta i nomi sul suo taccuino al netto dei no (diversi) incassati, quindici-sedici i possibili dicasteri dalle informazioni che filtrano tra i pentastellati. E i rumors si concentrano ancora sullo Sport: dopo il rifiuto di Claudio Gentile, spunta l’ipotesi (non confermata al momento) di vedere in pectore al dicastero il presidente dell’Associazione italiana calciatori, Damiano Tommasi.

Voci, indiscrezioni che saranno comunque chiarite in pochi giorni, tra mercoledì e giovedì. «La prossima settimana conoscerete la squadra di governo che proporremo al presidente della Repubblica — annuncia Di Maio in un video su Facebook —. Saremo gli unici a farlo prima del voto». E al Tg5 ribadisce: «Abbiamo già quasi tutti i nomi, tra le migliori energie del Paese».

damiano tommasi

Tommasi però aveva già chiarito ieri sera che non ha “nessun impegno politico all’orizzonte” con un tweet, forse fatto in risposta a chi gli chiedeva conto via telefono della possibilità. E così il coro rimarrà ancora quello dell’epoca: “Mi diverto solo se Gioca Damiano Tommasi Gioca bene gioca male Lo vogliamo in nazionale“.

Leggi sull’argomento: I nomi del governo a 5 Stelle di Luigi Di Maio