Trend

La perculata epica di Damiano dei Måneskin al senatore Pillon

Il cantante dei Maneskin, Damiano David, ha risposto alle accuse lanciate dal Senatore Pillon che criticava il loro outfit agli Mtv Ema 2021

damiano maneskin pillon

“Tra poco arriveremo al reggiseno da uomo”, aveva scritto ieri pomeriggio sul suo profilo Facebook Simone Pillon, senatore della Lega noto per le sue posizioni antiabortiste e per essersi speso attivamente per l’affossamento del Ddl Zan. Il parlamentare del Carroccio si riferiva all’outfit sfoggiato dai Måneskin a Budapest durante gli Mtv Ema, dove, oltre a indossare vestiti provocatori, avevano lamentato anche il ritardo sui diritti civili in Italia, riferendosi all’affossamento della legge sull’omotransfobia. Lamentela che ha scatenato il leghista: “Non possono esimersi dal piagnisteo per la sonora bocciatura del Ddl”. Agli attacchi del senatore, il cantante del gruppo rock che dalla vittoria di Sanremo ha incantato in Italia e in Europa, fino ad essere apprezzato anche negli Stati Uniti, ha risposto con ironia. Damiano David gli ha infatti replicato sui social: “La prossima volta mi vestirò con completo e paPillon”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Damiano David/Måneskin (@ykaaar)

In un piagnisteo preventivo, Pillon aveva anche detto nel suo post: “Chissà che carriera potrebbe fare una band, con canzoni sulle radici cristiane d’Europa, la lotta all’aborto e contro la droga”, tirando in ballo anche Povia: “Ricordo il massacro cui fu sottoposto Povia solo per aver osato partecipare al Family day del 2007 difendendo la famiglia naturale…È facile andare secondo la corrente del politicamente corr(o)tto. Da giovani che si dicono alternativi e ribelli mi sarei aspettato qualcosa di diverso, che so, sul palco in smoking i maschietti e in abito da sera la signorina, con tanto di dichiarazioni tipo ‘i bambini hanno il diritto di avere una mamma e un papà’. Allora sì che avremmo visto qualcosa di davvero dirompente”.