Fatti

Crolla una palazzina a San Felice a Cancello (Caserta), i vigili del fuoco cercano superstiti | VIDEO

@neXt quotidiano|

crollo palazzina san felice a cancello caserta video

Si scava senza sosta a San Felice a Cancello, nel Casertano, alla ricerca delle due persone rimaste intrappolate sotto i detriti dopo il crollo di una palazzina. I vigili del fuoco hanno individuato Giuseppina Sgambato, una donna di 74 anni che abitava nell’edificio in Via Napoli fino a questa mattina, quando intorno alle 6.30 per cause ancora da accertare è crollato giù tutto. Le urla dell’anziana hanno attirato i soccorritori, che ora sono in contatto vocale con lei e si fanno aiutare dalle unità cinofile per cercare eventuali altri superstiti: si parla di un’altra persona dispersa, il marito della donna. Sei famiglie che vivevano nell’edificio sono riuscite a mettersi in salvo.

Il crollo della palazzina nel Casertano

Vicini di casa e testimoni che vivono nei palazzi intorno raccontano di aver sentito un forte boato e di aver pensato a un terremoto. Il fatto che l’esplosione sia avvenuta di prima mattina, quando probabilmente i due anziani residenti nella palazzina si sono alzati e hanno acceso la luce, fa pensare all’eventualità che si sia trattato di una fuga di gas che aveva saturato l’aria. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri, a cui sarà affidato il compito di effettuare i rilievi del caso e di determinare, insieme ai vigili del fuoco, le cause che hanno determinato il crollo.

“Seguo con apprensione quanto sta accadendo nel Casertano, in seguito al crollo di una palazzina – ha  scritto su Twitter il consigliere regionale della Lega, Severino Nappi – e rivolgo un grazie ai vigili del fuoco e ai soccorritori che scavano a mani nude senza sosta nel tentativo di estrarre dalle macerie le persone rimaste intrappolate”.