Opinioni

La bufala del M5S su Conte primo premier che si taglia lo stipendio

Il MoVimento 5 Stelle festeggia sul Blog delle Stelle un evento di portata eccezionale che al confronto l’uomo sulla Luna non ci è andato neppure: il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è il primo premier della Storia a tagliarsi lo stipendio. Un premier bello, caldo, eccezionale: ne vorresti un altro uguale?

giuseppe conte taglio stipendio

Certo, c’è un dettaglio che nell’ansia di celebrare il taglio di stipendio del primo presidente del Consiglio della Storia il MoVimento 5 Stelle ha dimenticato. A parte che Paolo Gentiloni non ha percepito alcun compenso per la carica, l’allora presidente del Consiglio Mario Monti ha rinunciato all’intero stipendio di presidente del Consiglio e ministro dell’Economia (aveva l’interim). Il premier Monti annunciò all’epoca la rinuncia al compenso durante la conferenza stampa in cui Elsa Fornero annunciò la sua riforma delle pensioni commuovendosi: “Chiediamo sacrifici nella prospettiva di un risveglio a favore di una maggiore concorrenza e di una maggiore apertura, contro le rendite e i sacrifici. Faremo in modo che gli italiani non si sentano derisi come qualche volta è accaduto in passato. Vogliamo aiutare la politica a recuperare il rapporto con gli italiani”. Qualche tempo dopo il Giornale ricordò che però Monti incassava soldi sia dall’Europa che dal Senato.

In ogni caso vale la pena ricordare anche un commento di Claudio Borghi, oggi deputato leghista e presidente della Commissione Finanze della Camera, il quale qualche tempo fa giustamente ricordava: “Monti ha rinunciato allo stipendio di presidente del Consiglio… non mi pare che abbiamo avuto di che rallegrarci dalla cosa. Prima si smette di pensare che tagliare gli stipendi serva a qualcosa, meglio è”.

taglio stipendio

Leggi sull’argomento: Conte e il mistero dello stipendio ridotto del 20%