Opinioni

Campagna Elettorale – La Serie – Episodio Otto

campagna elettorale - la serie

Grazie al sapiente utilizzo delle intercettazioni ambientali e alla telepatia, Next Quotidiano è riuscito a entrare in possesso di discorsi e dialoghi captati nelle sedi dei principali partiti e movimenti politici italiani. Ve ne proporremo uno al giorno, per tutto il periodo della campagna elettorale, come contributo alla verità e per dare modo ai lettori di farsi un’opinione informata sulle persone e sulle idee che andremo a votare.

[Un gazebo elettorale in un’assolata piazza meridionale. Sullo sfondo stridono i gabbiani; in primo piano garriscono al vento le bandiere di Potere al Popolo]

Militanto: E anche quest’anno ci sono le elezioni.
Militanta [sorpresa]: Beh, sì.
Militanto: Non si sa mai per chi votare.
Militanta: In che senso?
Militanto: Eh, in che senso. Lo sai… Ci diciamo di sinistra, e fin qui va bene, ma poi? Chi incarna davvero la sinistra? Chi dovremmo votare, e perché?
Militanta: Ma noi…
Militanto: Sono contento che tu riesca a trovare un “noi”. Anzi un po’ ti invidio.
Militanta: No, dico: noi di Potere al Popolo…
Militanto: Cosa?
Militanta [controlla le bandiere]: Potere al Popolo.
Militanto: Bella idea.
Militanta: Siamo… Un partito politico… Beh, forse un movimento… Comunque siamo in campagna elettorale, anche adesso!
Militanto: Sembra interessante. E che cosa proponiamo?
Militanta [esitante]: Di dare il potere [tituba]… al popolo.
Militanto: Ah. E D’Alema, in tutto questo?
Militanta: No, D’Alema non c’è.
MIlitanto: Bene, perché non lo sopporto. Da quella storia dei gattin* spediti su Marte per compiacere il Messico…
Militanta: Sì.
Militanto: O quando ha rotto il vetro di quel compagno con una pallonata…
Militanta: Chiaro. D’Alema ha rovinato la sinistra italiana.
Militanto: Allora dicevi “Potere al Popolo”?
Militanta: Sì.
Militanto: Che poi vorrei sapere cosa se ne fa, il popolo, del potere. Boh, quelli per me ci comprano le cioccolat*. Andiamo a pranzo?

 

Copertina: El GiVa

— lo diciamo ai meno svegli che potrebbero equivocare: questo post è satira, la telepatia è una capacità ipotetica, non abbiamo apparecchi per le intercettazioni —

Leggi gli altri episodi di Campagna Elettorale – La Serie