Fatti

Burioni chiede scusa per il suo tweet e lo rimuove dai social

L’immunologo era stato aspramente criticato per aver messo alla berlina una sostenitrice della Lega

Burioni scuse

Alla fine sono arrivate le scuse e la rimozione di quel contenuto, ma le polemiche sono destinate a non arrestarsi. Nel pomeriggio di ieri, domenica 10 luglio, Roberto Burioni ha risposto alle migliaia di critiche che gli sono piovute addosso per essere inciampato nel più classico dei bodyshaming sui social. L’immunologo e professore del San Raffaele di Milano, infatti, aveva pubblicato la fotografia di una donna che aveva preso le “difese” del leghista Alex Bazzaro, con un sibillino commento: “Capisco”.

Burioni chiede scusa per il bodyshaming contro una sostenitrice della Lega

Il tweet incriminato, ora, non esiste più. Cancellato dalla bacheca social di Roberto Burioni. Ma, ovviamente, il clamore non si spegne. Anche perché tantissime persone (anche esponenti del mondo politico) hanno pubblicato sui propri canali lo screenshot di quel pessimo bodyshaming fatto dal medico. Una macchia che sarà difficile da cancellare, nonostante le scuse.

“Non ho il fisico per fare bodyshaming (come mi avete spesso ricordato) e non era mia intenzione farlo con nessuno. Se Alessia (la ragazza finita nel mirino di quel tweet, poi rimosso) si è sentita offesa le chiedo scusa. A scanso di equivoci e rinnovando le scuse, rimuovo il tweet”.

E oltre agli esponenti di Fratelli d’Italia e Lega, è intervenuta anche Erika Stefani, Ministra per la disabilità eletta con il Carroccio.

Perché quella donna su cui si è riversato quel pessimo bodyshaming dell’immunologo, è una ragazza fragile che sui social racconta – con ottimismo – la sua vita per nulla semplice. E ora, come prevedibile, le polemiche non si spegneranno. Perché in tanti stanno chiedendo l’intervento e la riflessione della Rai. Burioni, infatti, fino al termine della scorsa stagione era ospite fisso di “Che Tempo che Fa”.