Opinioni

Beppe Grillo contestato dai no-vax a Torino

Beppe Grillo è stato contestato dai no-vax anche a Torino dove andava in scena il suo spettacolo Insomnia. “Ti sei venduto a Big Pharma”, è una delle accuse lanciate da alcuni contestatori No Vax a Beppe Grillo a Torino, fuori dal Teatro Colosseo, ma in questo video pubblicato da Repubblica possiamo ammirare un grillino che contesta i contestatori e i giornalisti perché non gli rispondono e, come un questurino, chiede agli altri di “andare a casa”, vieta agli altri di riprendere anche se ci si trova in pubblico e si può riprendere chiunque, si avvicina pericolosamente ai giornalisti e poi viene portato via da qualcuno che evidentemente gli deve volere molto bene.

I No Vax sventolano cartelli, lo accusano di essere un bugiardo, non gli perdonano la giravolta sui vaccini e il patto per la scienza, sottoscritto anche dall’immunologo Burioni e da Matteo Renzi. «Fino a qualche anno fa nei suoi spettacoli i vaccini venivano messi in discussione», dice alla Stampa Stefano Balocco, ex consigliere comunale di Venaria. «Ora è cambiato tutto, il Movimento è diventato verticistico, Grillo lo ha venduto alla Casaleggio e la base non conta più». La sindaca Appendino è passata per un saluto ma allo spettacolo non ha assistito: è tornata a casa.

Leggi anche: Così la TAV manda al manicomio il governo