Economia

Il ballo del mattone

immobiliare copertina

Il Corriere della Sera segnala oggi i dati istat sulle abitazioni acquistate dalle famiglie, in calo dell’11,2% nel 2011 rispetto al 2010: un crollo per le vendite delle case già esistenti, mentre le nuove hanno crescita zero. Con la contrazione dei mutui e l’aumento delle tasse sugli immobili, oltre agli altri effetti collaterali della crisi sui consumi, il settore immobiliare è in grande crisi.

L’impatto sul mercatoi mmobiliare è stato notevole:«Nel 2010 le compravendite all’anno erano circa 800 mila, nel 2011-2012 sono scese a 600 mila.Oggi siamo a 400 mila»,spiega Mario Breglia, presidentedi Scenari immobiliari. Va dasé che i prezzi ne hanno risentito. «Nei primi 6 mesi dell’anno abbiamo registrato una diminuzione dell’1,5-2% — prosegue— non di più. Nelle grandicittà il mercato è leggermentemigliorato», mentre in provincia la situazione resta critica.

immobiliare