Fatti

La foto di copertina della madre di Giorgia Meloni: Mussolini il punto più alto dell'evoluzione umana

neXt quotidiano|

Anna Paratore mamma Meloni Mussolini

Le “colpe” dei padri, in questo caso delle madri, non ricadono sui figli. Ovviamente, però, nel bel mezzo delle tempeste che da tempo si scagliano contro Giorgia Meloni e il suo partito poteva essere utile rimuovere un dettaglio social che non può far altro che alimentare le polemiche. E, invece, sul profilo Facebook personale di Anna Paratore, madre della Presidente di Fratelli d’Italia e probabile prossima Presidente del Consiglio dei Ministri, campeggia un’immagine di copertina piuttosto emblematica.

Anna Paratore, la mamma di Meloni e la foto di copertina con Mussolini

Una sorta di linea, sotto forma di vignetta-fumetto, che racconta “l’evoluzione” dell’essere umano dalla scimmia all’uomo, passando poi – in epoca moderna – a una serie di personaggi storico-politici che hanno fatto la storia dell’Italia. Si parte dalla scimmia, per poi passare all’austrolopiteco per poi arrivare all’homo sapiens. Poi troviamo Giulio Cesare, Giuseppe Garibaldi e Benito Mussolini.

E proprio il duce fascista, in questa raffigurazione allegorica, diventa il punto massimo – secondo la vignetta – dell’evoluzione dell’essere umano. Mento alto e sguardo fiero che poi portano agli altri step di questa “evoluzione”: Giulio Andreotti, Gianfranco Fini, Silvio Berlusconi, Giorgio Napolitano e Mario Monti. E la catena si conclude lì, anche perché la pubblicazione come immagine di copertina (che, per dinamiche di Facebook, è visibile anche sui profili non pubblici) risale al 18 gennaio del 2013, proprio quando a guidare il governo italiano era guidato dall’economista di Varese dopo le dimissioni di Silvio Berlusconi.  Insomma, per Anna Paratore il punto massimo dell’evoluzione della specie umana è stata con Benito Mussolini. Poi, come recita quella vignetta, “qualcosa è andato storto”.