Politica

Angelo Tofalo, il G.I. Joe del governo del cambiamento

Militare di pattuglia nelle nostre città, sommergibilista in azione a protezione delle nostre coste e dei nostri mari, pilota militare che difende i confini aerei della Repubblica, paracadutista che getta il cuore oltre l’ostacolo a 4.500 metri di quota. Questo e molto altro è Angelo Tofalo, ingegnere civile, Sottosegretario alla Difesa ed esponente del MoVimento 5 Stelle con la passione per le divise

angelo tofalo paracadute

Si chiamano visite istituzionali e sono senza dubbio prerogativa del suo ruolo. Ma l’attivismo del sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo che da qualche tempo allieta i suoi fan su Facebook con video e foto scattate durante le sue visite presso i reparti dell’Esercito, dell’Aeronautica e della Marina Militare non trova eguali nemmeno se si va a rovistare negli archivi delle visite dell’ex ministro della Difesa Ignazio La Russa (uno che se chiudi gli occhi lo puoi sentire parlare con la voce del Sergente Maggiore Hartman). Purtroppo però il mandato di La Russa si è svolto in un’epoca dove la politica era ancora timidamente pre-social. Niente a che vedere con le spettacolari “missioni” ed emozioni che Sottosegretario Tofalo ci regala via Facebook.

Le cartoline della naja mediatica di Tofalo

Da qualche tempo Tofalo ha deciso che la sua attività sui social sarà dedicata anche a raccontarci «le storie di chi con grande senso dello Stato e spirito patriottico ha deciso di dedicare la propria vita alla realizzazione di imprese coraggiose» e quindi sta passando in rassegna caserme, poligoni militari, campi di addestramento e reparti speciali per spiegare a noi, elettori e lettori, come funziona la Difesa e per «riportare l’Italia al suo antico splendore e riposizionarla nel posto che merita nel mondo». Da parte sua anche Tofalo ne trae qualche insegnamento visto che ogni volta ci tiene a precisare che lo sta facendo per capire in prima persona cosa si prova a fare il lavoro del militare.

angelo tofalo m5s gi joe frecce tricolori decimomannu - 6
Angelo Tofalo con la deputata sarda Emanuela Corda in visita all’Aeroporto militare di Decimomannu

Nessuno qui mette in dubbio che Tofalo sia la persona adatta a farlo. Classe 1981, Ingegnere Civile specializzato  in Geotecnica ed Idraulica durante la scorsa legislatura il pentastellato si era distinto nel Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica per la sua passione per l’intelligence e aveva poi conseguito un master di secondo livello in “Intelligence e Sicurezza” tra i banchi della Link Campus University, l’ateneo che ha sfornato gran parte della classe dirigente del M5S e dove insegnava proprio la ministra della Difesa Elisabetta Trenta. Nel 2016 la passionaccia di Tofalo lo portò a recarsi in Turchia assieme ad una trafficante d’armi per incontrare Khalifa Ghwell, il capo del governo islamista di Tripoli che si opponeva all’insediamento di Fayez al-Sarraj.

Salvate il soldato Tofalo

Per sua stessa ammissione Tofalo non ha fatto il militare, come molti della sua generazione mentre terminava gli studi universitari il servizio di leva è stato abolito. Ecco perché ha ritenuto di dover indossare l’equipaggiamento utilizzato dai militari dell’operazione “Strade Sicure” per capire cosa significa portare addosso un peso di 4,5 o 15 kg. Il tutto ovviamente è stato filmato e postato sulla pagina Facebook del sottosegretario con tanto di foto con il mitra in mano. Al Corriere qualche giorno fa ha rivelato che «senza fare pubblicità per non attirare curiosi o mettere a rischio i militari, proverò anche a fare un turno in strada».

angelo tofalo m5s gi joe comsbubin - 1
Angelo Tofalo in visita al GOI, il gruppo operativo incursori della Marina Militare

Ma la versione Tofalo “Strade Sicure” non è l’unica operazione di immedesimazione del nostro. Sulla sua pagina Facebook ci sono diversi video, tutti introdotti come se si trattasse di una missione operativa di un film d’azione (ci sono tutti i topoi degli action movie di serie B:  il “bip”, il suono della tastiera che digita il nome e il luogo dell’intervento), dove Tofalo si cimenta con diverse specialità d’arma. In fondo uno vale uno, o no?

angelo tofalo m5s gi joe pilota militare - 1
Tofalo in versione pilota dell’Aeronautica in fase di addestramento

C’è ad esempio l’esperienza – importantissima senza dubbio – del volo d’addestramento a bordo di un jet dell’Aeronautica. Una “missione già programmata” ci tiene a precisare nel video, per fugare ogni dubbio di chi può pensare che si possa trattare di uno spreco dei soldi dei cittadini. Eccolo quindi Tofalo indossare il casco di volo e salire a bordo di un T-346A da addestramento per mostrarci le “emozioni di questa incredibile esperienza” grazie ad una action cam. Uno spettatore si aspetta chissà cosa ma ci sono più scene di volo in una puntata di JAG (i cui protagonisti sono avvocati della US Navy) che nel volo del Tofalo.

angelo tofalo m5s tour militare - 2
Angelo Tofalo sommergibilista

Archiviata l’esperienza da pilota Tofalo ha continuato ad approfondire la sua conoscenza del comparto della Difesa immergendosi a bordo dello Scirè, un sommergibile di nuova generazione in dotazione alla Marina Militare. Anche in quel caso il video ha un valore “didattico” perché nei filmati il Sottosegretario fa una “lezione” sul mezzo militare (o sul reparto) che ha visitato. Non aspettatevi nulla di eclatante, sono informazioni che chiunque è in grado di reperire su Wikipedia o altrove perché ormai è tutto in Rete come diceva il fondatore del partito di Tofalo.

angelo tofalo m5s tour militare - 4
Angelo Tofalo esplora un periscopio a bordo di un sommergibile

Ed è senz’altro singolare che l’esponente di un partito che fino a qualche tempo fa usava descriversi come “pacifista senza se e senza ma” dedichi parte della sua attività a farsi fotografare vicino (o dentro) a dispositivi d’arma come un Putin o un Kim Jong Un qualunque (a scanso di equivoci la somiglianza è puramente iconografica).

The great Tofalo in the sky

L’ultima impresa di Tofalo, la cui testimonianza fotografica è stata postata oggi sulla pagina del Sottosegretario, è stato il lancio in tandem con un istruttore dei paracadutisti del Tuscania dalla ragguardevole altezza di 4.500 metri. Al solito Tofalo ci fa sapere che ha voluto far coincidere la sua visita al reparto dei Carabinieri “con una esercitazione che avevano già programmato”.

La scelta di effettuare il lancio è stata dettata non solo dal voler capire cosa si prova ma anche perché il Sottosegretario ha voluto «dare un segnale forte di vicinanza a questi professionisti della sicurezza, mettendo la mia stessa vita in mano a chi ogni giorno difende gli interessi nazionali e rappresenta il Paese nel mondo».

angelo tofalo m5s gi joe paracadutista - 1
Angelo Tofalo (sotto) durante il lancio di addestramento

Una volta a terra Tofalo ha commentato il lancio dicendo «rende l’idea dell’attività che fate». E sarebbe davvero interessante sapere in quale occasione operativa ai Carabinieri del Tuscania sarebbe richiesto di paracadutarsi in una zona di guerra assieme ad un Sottosegretario di Stato, forse è uno scenario futuribile. Ma l’importante è che Tofalo si sia divertito e che abbia ancora una volta esperito in prima persona cosa significa fare il militare.

angelo tofalo m5s tour militare - 1

L’appassionate saga non finisce qui, perché i fan già chiedono al nostro di girare altri video dimostrativi, magari con un bel giro in carroarmato. Lui però è ligio al dovere e risponde che «ci sarà tempo per riposare, ora bisogna essere operativi». Signorsìsignore!