Fatti

Il voto nei Municipi a Roma

voto municipi roma

Il Movimento 5 Stelle a Roma vince ma convince anche nei Municipi della Capitale, dove in nessuno sfonda il muro del 50%. Dopo l’en plein per i presidenti delle amministrative del 2011, tutti i Minisindaci Pd si avviano al ballottaggio, sei di essi sono in vantaggio nella prima tornata e la sinistra è a rischio anche sui bastioni della Garbatella, storica roccaforte di Sel. Sul sito del Comune di Roma si segue con febbrile attenzione lo spoglio delle schede, e dopo le 13 del giorno dopo le elezioni amministrative le sezioni scrutinate sono in media oltre l’85% del totale. Nel I Municipio, quello del Centro Storico (ex I e XVII), vanno al Sabrina Alfonsi presidente uscente Pd col 38,4%, seguita con il 20,57 da Maria Giuseppina Campanini del M5S.

Il voto nei Municipi a Roma

Nel Municipio II, Parioli/Salario/San Lorenzo (Ex II e III) Francesca Del Bello, candidata dal Pd in sostituzione del presidente uscente Gerace è al 35,3%, tallonata da Fabio Fois del M5S al 18,8%. Nel Municipio III – Montesacro (ex IV) il presidente uscente Paolo Emilio Marchionne del Pd è al 29.3% seguito da Roberta Capoccioni del M5S al 26,8%. Il M5S è davanti nel “rosso” Municipio IV- Tiburtino (ex V) con Roberta Della Casa che riporta il 31,2% mentre il presidente uscente del Pd Emiliano Sciascia (Pd) è al 25,2%. L’emergenza degrado avvantaggia il M5S anche nel Municipio V del Pigneto/Centocelle (ex VI e VII) dove Giovanni Boccuzzi è al 29,3% e Alessandro Rosi del Pd, subentrato al presidente uscente Palmieri, arriva al 24,5%. Anche nel Municipio VI-Torri (ex VIII) si assiste al cappotto del M5S Roberto Romanella in periferia 33,7%, seguito da Nicola Franco di Fratelli d’Italia al 21,9 mentre l’ex consigliere comunale Pd Dario Nanni è staccato al 19,6%. Nel Municipio VII-Appio Tuscolano (ex IX e X) Valeria Vitrotti del Pd si aggiudica, invece, il 30,1% su Monica Lozzi del M5S che porta a casa il 29,2%. Nel Municipio VIII- Garbatella/Ostiense (ex XI) l’unico minisindaco di Sel della scorsa sindacatura Andrea Catarci esce bastonato con il 15,8%, superato da un testa a testa tra Paolo Pace del M5S al 27,30% e Anna Rita Marocchi del Pd al 26,7%. Nel Municipio IX- Eur (ex XII) Dario D’Innocenti del M5S riporta il 30,4% delle preferenze rispetto al 27,8% riportato dal presidente uscente del Pd Andrea Santoro. Il Municipio X di Ostia è commissariato, quindi non va al rinnovo in questa tornata. Nel Municipio XI- Portuense/Magliana (ex XV) Il presidente uscente Maurizio Veloccia del Pd va al ballottaggio con il 19.481 31,2% con Mario Torelli del M5Sche riporta il 30,1%. Anche nel Municipio XII- Monteverde (ex XVI) la mini-sindaco uscente Cristina Maltese del Pd si avvia al ballottaggio con il 33,9% con Silvia Crescimanno del M5S che ha portato a casa il 28,5% delle preferenze. Nel Municipio XIII- Aurelio (ex XVIII) il candidato del Pd Massimiliano Pasqualini con il suo 24,9% è ora a un solo punto da Giuseppina Castagnetta del M5s al 23,8%. Nel Municipio XIV- Montemario (ex XIX) tiene il presidente uscente Valerio Barletta del Pd al 28,2% che se la vedrà al secondo turno con Alfredo Campagna del M5S al 27,7%. Al Municipio XV – Cassia/Flaminia (ex XX), infine, Daniele Torquati già mini-sindaco del Pd va al ballottaggio con il 28,6 % con il candidato del M5S Stefano Simonelli al 23,9%