Politica

Virginia Raggi e la funivia a Boccea-Casalotti

virginia raggi funivia gondolina

La candidata del MoVimento 5 Stelle a sindaco di Roma Virginia Raggi ha parlato ieri, nell’ambito della presentazione del suo piano per i trasporti, del progetto di una funivia che colleghi Casalotti a Boccea, un’area periferica di Roma talmente congestionata dal traffico che la soluzione potrebbe essere superarlo trasportando i cittadini per aria. La proposta ha raccolto le necessarie ironie su Twitter:
virginia raggi funivia boccea casalotti
Ma, come precisato dalla stessa Raggi, la proposta della funivia urbana come mezzo di trasporto pubblico viene da un’associazione di quartiere che si chiama Casalottilibera e che sul suo sito internet ha dettagliato il progetto spiegandone la fattibilità. Gli abitanti della zona periferica della capitale sono convinti che il trasporto aereo, con cabine che corrono appese a cavi tesi tra i piloni – come quelle che sorvolano i campi da sci nelle stazioni invernali -, possa essere «una valida alternativa a tram, bus e filobus; un’alternativa ecologica oltre che economica. Rispetto ai costi delle tradizionali linee di trasporto, la funivia consentirebbe infatti notevoli risparmi. Lo confermano gli studi relativi ad altre tre tratte funiviarie realizzati nel corso dell’ultimo decennio: è del 2003, infatti, la prima singolare proposta di un bus-funivia a Roma; avrebbe dovuto unire la stazione metrò Magliana alla zona di Villa Bonelli, ma non venne mai realizzata».  In questo video c’è un intervento del professor Stefano Panunzi, associato di ingegneria all’università del Molise, che parla del progetto “Gondolina”

Questo è uno dei dépliant realizzati dall’associazione Casalottilibera in cui si spiegano i vantaggi e i criteri di fattibilità del progetto.