Trend

“Quella sindaca lì è una deficiente”. L’insulto di Cairo ad Appendino | VIDEO

Un filmato immortala il presidente del Torino mentre parla con alcuni tifosi del futuro nuovo centro sportivo dei granata. Poi le scuse, parziali, nei confronti della prima cittadina

Le scuse sono arrivate dopo che quel filmato è diventato virale suoi social. Ma solamente in forma parziale. Non si placano le polemiche per la diffusione del video Cairo che insulta la sindaca di Torino Chiara Appendino. Le parole del Presidente granata sono molto pesanti nei confronti della prima cittadina, “rea” – secondo lui – di ostacolare il progetto del nuovo centro sportivo nel campo del Robaldo, nella zona di Mirafiori.

Video Cairo che insulta Chiara Appendino: “Quella sindaca lì è una deficiente”

Le immagini parlano chiaro. Un sostenitore del Torino chiede al numero uno granata per quale motivo non si sia ancora riusciti a dirimere la matassa – burocratica – per dare vita al nuovo impianto d’allenamento per la squadra attualmente allenata da Davide Nicola (che si giocherà la permanenza in Serie A prima con il recupero contro la Lazio e poi con lo scontro diretto, all’ultima giornata, con il Benevento). Urbano Cairo ha risposto laconicamente: “Quella sindaca lì è una deficiente”. Poi ribadisce il concetto, prima di sentenziare: “Poi vedrai che appena va via lei, abbiamo subito l’autorizzazione”.

Quel filmato è stato diffuso sui social e Chiara Appendino ha replicato così al presidente del Torino: “Preferisco non rispondere a degli insulti, credo che si commentino da soli. Ciò che mi auguro, da sindaca della Città, è che il Torino, nelle prossime due partite, possa fare i punti necessari per rimanere in A. Nel merito del Robaldo, come il presidente ben sa, non sussistono questioni politiche, ma solo tecniche legate al progetto presentato dalla società, che era lacunoso relativamente all’impianto di illuminazione. È tutto ampiamente spiegato dai tecnici del Comune sull’edizione cartacea del giornale di oggi”.

Le scuse (parziali)

Dopo che quel video è diventato di dominio pubblico, Urbano Cairo è tornato parzialmente sui suoi passi e, ai microfoni dell’Ansa, ha dichiarato: “Si tratta di un video rubato, di una conversazione privata con poche persone. Non ho mai mancato di rispetto a nessuno, se l’ho fatto in questo caso con la sindaca Appendino chiedo scusa”.

(foto: IPP/Massimo Rana)