Trend

"U papà del reddito", così Conte è stato accolto a Palermo | VIDEO

@neXt quotidiano|

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte è arrivato a Palermo per sostenere, in vista degli ultimi giorni di campagna elettorale, il candidato sindaco Franco Miceli (si voterà nello stesso giorno delle elezioni Politiche nazionali). E lì è stato accolto da un gruppetto di suoi sostenitori, nel quartiere Borgo Vecchio, tra applausi e strette di mano. E proprio lì uno dei presenti ha deciso di esprimere tutto il suo sentimento positivo nei confronti del Presidente del MoVimento 5 Stelle, celebrandolo con un’etichetta molto particolare: “u papà del reddito”.

Giuseppe Conte acclamato come il “papà del reddito” a Palermo

Ovviamente il riferimento è al reddito di cittadinanza. L’uomo ha deciso di ribadire quel concetto a più riprese: prima vedendolo arrivare da bordo strada, poi avvicinandosi a Giuseppe Conte per stringere la sua mano mano e per sottolineare come lui e gli altri rappresentino un “popolo di poveri” che grazie al sussidio approvato dal governo – all’epoca guidato proprio dall’avvocato, sostenuto dal MoVimento 5 Stelle e dalla Lega – ha ottenuto l’ossigeno necessario per sopravvivere.

Il leader del M5S ha poi proseguito la sua passeggiata lungo le strade del Borgo Vecchio di Palermo per incontrare i piccoli commercianti della zona, per poi continuare la sua campagna elettorale in duplice veste. La prima per cercare di recuperare consensi in vista del voto per le Politiche; la seconda per convincere i cittadini palermitani a votare per Franco Miceli alle elezioni per scegliere il nuovo sindaco.

“Non vi lasciamo, teniamo la mafia lontana dalle imprese. Lavoriamo con una squadra di tecnici per risolvere i problemi che denunciate e supportarvi. Le mie non sono promesse, sono impegni”.

Questa la promessa elettorale fatta da Conte ai presenti e alle persone incontrate per le strade di Palermo.

(foto e video: Palermo Today)