FAQ

Tutto quello che c’è da sapere su Clubhouse, il social-audio del momento

Niente foto e video, solo audio: nel nuovo social network si può discutere delle proprie passioni. Ha già raggiunto i due milioni di utenti e vale circa un miliardo di dollari

clubhouse

Si chiama Clubhouse, ha circa un anno di vita, già due milioni di utenti e un valore stimato di oltre un miliardo di dollari. È il nuovo social network della Silicon Valley e ha due particolarità. La prima: le interazioni sono solo vocali e istantanee (in sostanza in diretta); la seconda: non basta fare il download, ma bisogna essere invitati da un utente già iscritto per entrare a far parte della piattaforma. Per ora l’app è disponibile solo in inglese e solo per iPhone (presto arriverà anche su Google Play), ma gli obiettivi dei due fondatori – l’imprenditore americano Paul Davison e l’ex ingegnere Google Rohan Seth – sono ambiziosi: far arrivare Clubhouse in tutto il mondo e in diverse lingue.

Come iscriversi

Il primo ostacolo: a differenza degli altri social network, si può effettuare il download di Clubhouse solo se si riceve un invito da un amico già iscritto. Per accedere poi alla piattaforma e procedere all’iscrizione inserendo nome, cognome, numero di telefono e username. Una volta entrati a far parte della community si può iniziare a partecipare alle conversazioni.

Ora si può partecipare alle conversazioni

Una volta iscritti, si entra in una piattoforma che è sostanzialmente un ibrido tra un servizio di messaggistica e una piattaforma di videconferenze e discussioni. Questo perché – lo ricordiamo – su Clubhouse non ci sono foto e non ci sono video: c’è solo l’audio (che in sostanza permette di dribblare anche tutti i problemi legati alla privacy degli utenti). Si entra quindi all’interno di alcune stanze tematiche, che possono essere pubbliche o private. All’interno di queste stanze c’è un moderatore che può dare e togliere la parola. Come chiederla? Semplice, come si faceva a scuola: per alzata di mano. Si può cliccare sul colmando e chi modera ti fa parlare, così da non creare accavallamenti.

Stanze pubbliche e private

Come detto, le stanze possono essere pubbliche o private. Nel primo caso ci può accedere chiunque, nel secondo si entra solo su invito. Per quanto riguarda quelle aperte a tutti, sono stanze tematiche, che l’utente può cercare nella barra in qualsiasi momento, o che troverà nella home. Quelle nella home sono selezionate direttamente da Clubhouse, in base alla preferenze che sono state indicate nel momento dell’iscrizione. E quindi: ti interessa il calcio? Potrai discutere come e quando vuoi con chi ha il tuo stesso interesse. Potrai fare nuove (virtuali?) amicizie, e condividere le tue passioni. E lo stesso con arte, musica, politica ed economia e altre. Una volta terminate le discussioni, nulla rimane salvato: le conversazioni non possono essere né registrate né scaricate. Chiusa la stanza, tutto si cancella.