Q&A

La telefonata di Claudio Lotito con Pino Iodice

lotito

Da una parte Claudio Lotito. Dall’altra Pino Iodice, direttore sportivo dell’Ischia Isolaverde. Iodice, 49 anni, rappresenta in Lega Pro uno dei club che hanno sfiduciato il presidente Mario Macalli, che è anche numero 2 della Figc. E la telefonata tra i due è stata registrata da Iodice e passata a Repubblica, che la pubblica oggi. I due discutono dell’imminente assemblea (16 febbraio) in cui si decideranno le sorti del presidente Macalli, da 18 anni numero 1 della ex serie C, da agosto vice di Tavecchio. La telefonata, in cui parla soprattutto Lotito come del resto in tutte le uscite pubbliche del presidente di Lazio e Salernitana, si sviluppa su discussioni riguardanti soldi e trasferimenti alle società piccole. La frase più interessante è questa: ««Ho detto ad Abodi: Andrea,dobbiamo cambiare. Se me porti su il Carpi… una può salì… semi porti squadre che non valgono un c… noi fra due o tre anni non ci abbiamo più una lira. Perché io quando a vado a vendere i diritti televisivi – che abbiamo portato a 1,2 miliardi grazie alla mia bravura, sono riuscito a mettere d’accordo Sky e Mediaset, in dieci anni mai nessuno – fra tre anni se ci abbiamo Latina, Frosinone.. chi c… li compra i diritti? Non sanno manco che esiste, Frosinone. Il Carpi… E questi non se lo pongono il problema!».

La notizia sta rimbalzando sulla rete da qualche tempo:


Intanto ieri Nicchi ha bocciato Lotito. Il presidente dell’Aia, in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, risponde al numero 1 della Lazio e consigliere federale, Claudio Lotito (“Adesso basta, voglio il sorteggio integrale. E’ una richiesta che faccio a nome di molti presidenti di Seria A”), ma anche al presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio: “quella del sorteggio integrale sara’ una questione che porteremo nelle sedi opportune”. Lui, Nicchi, non ci sta e spiega: “all’Aia non e’ arrivata nessuna comunicazione riguardo un ipotetico sorteggio. E di sicuro non e’ la Lega e tantomeno un presidente di un club a poter fare una cosa simile. La sede opportuna e’ il Consiglio federale, sanno dove trovarci. Un’eventuale loro richiesta e’ legittima, ma forse e’ bene spiegare che sono gli arbitri a decidere. E su questo punto c’e’ poco da perdere tempo: la nostra risposta e’ un no secco. Non lo faremo mai, abbiamo piena fiducia negli arbitri e nei nostri allenatori. Forse qualcuno ha la memoria corta e si e’ dimenticato che cosa e’ accaduto negli anni scorsi con sorteggi e griglie. Se qualcuno ha nostalgia del passato, mi dispiace per lui, noi guardiamo avanti”. Nicchi aggiunge: “e’ sotto gli occhi di tutti quello che sta accadendo. Ci sono fatti gravissimi. Mi risulta che lunedi’ Lotito abbia aggredito verbalmente, davanti a tanti testimoni, il designatore della B, Stefano Farina. Che tra l’altro non c’entra nulla con Gervasoni. Le risulta sia stato deferito? A me no, restiamo in attesa. E poi cosa vogliono dire frasi del tipo ‘Ce l’avete con me’. Noi non ce l’abbiamo con nessuno. Forse altri sono risentiti con noi”.
Edit: La risposta di Lotito oggi: «Sapevo che avrebbe fatto questa scelta. Non voglio parlare di Iodice ma leggete il curriculum di questa persona e vedete. Ho detto che Beretta conta zero perché è organo di garanzia, la decisione spetta ai presidenti. Chi fa questa cosa ha un fine. Mi vede preoccupato? No non lo sono. Sto cercando di scardinare un sistema conservativo. Non ho detto che in Lega comando io. Non comando niente. C’è un programma che ci siamo dati».