Trend

Sanremo, il monologo (emozionante) di Antonella Ferrari, attrice malata di sclerosi multipla

“La malattia non deve essere protagonista. Io non sono la sclerosi multipla, io sono Antonella Ferrari. Questo palco è ossigeno puro”

ferrari Amadeus Sanremo

Si chiama Antonella Ferrari, ha 50 anni, è un’attrice ed è malata di sclerosi multipla. E sul Festival di Sanremo ha voluto portare un messaggio di speranza per quanti come lei convivono con una malattia. Il messaggio è tutto racchiuso in queste poche parole, che pronuncia dopo aver terminato il monologo: “La malattia non deve essere protagonista. Io non sono la sclerosi multipla, io sono Antonella Ferrari”. E termina: “Questo palco è ossigeno puro”. Proprio quel palco, per cui Amadeus decide di spendere qualche parola. Non solo quello a dir la verità, ma anzi. Spende qualche parola per tutto il mondo del teatro e dello spettacolo, che è stato gravemente colpito dalla pandemia.

ferrari Sanremo
foto IPP/Andrea Oldani
Sanremo 04/03/2021
festival di sanremo – 71esimo festival della canzone italiana
nella foto : l’attrice Antonella ferrari

Lo ha detto forte e chiaro: “Spero che i teatri possano riaprire presto. Certo, con tutte le cautele e le misure di prevenzione necessarie. Ma veramente mi auguro che il settore – come altri – possa ripartire presto”. Poi inizia il monologo di Antonella Ferrari, che porta in scena un piccolo estratto di un suo copione già lungo. L’estratto che fa vedere all’Ariston è quello già drammatico, ma – dice – ce ne sono anche di divertenti. Mostra il momento in cui, dopo mesi di visite e ricerca di verità, “finalmente” una dottoressa glielo dice. “La malattia si chiama sclerosi multipla”. Sembra una condanna, (e forse per i più lo sarebbe). Ma – dice sempre lei – per lei è un sollievo sapere, conoscere il mostro contro cui dovrà combattere.

Insomma, una grande lezione di vita, che ha colpito molti dei telespettatori che stanno seguendo questa (particolare) 71esima edizione del festival. E che lo sanno commentando sui social, come twitter: