Opinioni

Roberto Fico e il Direttorio Inesistente

roberto fico direttorio

«Il direttorio è stato più un’illusione portata avanti dalla stampa. Il direttorio come parola è una suggestione»: forte e chiaro come al solito il membro del direttorio Roberto Fico ha spiegato ieri a Lilli Gruber che il direttorio, come il Cavaliere di Calvino, è inesistente. Una suggestione e un’illusione.

Quando avrà finito di spiegare alla stampa che il direttorio è inesistente e se lo sono inventato i giornalisti, però, Fico potrebbe anche fare un salto sul blog di Grillo e buttare un occhio sul comunicato politico cinquantacinque, quello che istituiva tramite democratica votazione (“Ho scelto un direttorio, vi piace? Se non vi piace fa lo stesso”):
roberto fico direttorio 1
In un edit al post, all’epoca, il blog di Grillo certificava che «Hanno partecipato alla votazione di oggi 37.127 iscritti certificati. Ha votato SI il 91,7%, pari a 34.050 voti». Adesso tocca a Fico andare a spiegare a tutti e trentasettemila (e a Beppe) che avevano capito male per colpa dei giornali.

Leggi sull’argomento: Chi vota no al referendum è un asino?