Trend

“Pensiero unico”. “Lei brinda alla morte di Gorbaciov”: volano stracci tra Rizzo e Mentana | VIDEO

@neXt quotidiano|

scontro rizzo mentana

Durante l’intervista del direttore Enrico Mentana al leader di Italia Sovrana e Popolare Marco Rizzo i toni si sono accesi subito su temi quali la guerra in Ucraina e le sanzioni imposte alla Russia. Lo scontro tra Rizzo e Mentana è andato in onda su La7, nel corso della trasmissione L’ultima parola. Marco Rizzo ha accusato il giornalista di rappresentare il «mainstream» nel mondo dell’informazione e di essere «di parte». «È la prima volta che vengo invitato da lei e dal Tg di La7 e sono qui solo perché lo prevede la legge», ha detto Rizzo. Mentana risposto facendo notare che Rizzo è stato invitato varie volte nei programmi di La7, tra cui Coffee Break.

Lo scontro tra Rizzo e Mentana

Rizzo ha accusato Mentana di essere «forte con i deboli e debole con i forti» e di rappresentare «il pensiero dominante». Mentana ha ricordato il brutto tweet postato da Rizzo nel giorno della morte di Michail Gorbaciov: «Lei brinda a champagne quando muore un potente» e ha poi difeso il suo lavoro dicendo di finanziare un giornale «per far crescere i giovani» investendo i propri soldi. «Lo faccio con i miei soldi, guadagno meno di lei che ha la pensione da parlamentare. Non ho vitalizi, lei sì. Io lavoro, lei è vitaliziato», ha detto Mentana.

Il botta e risposta è continuato ancora per un po’, con Rizzo che ha continuato a sostenere che Mentana sia un rappresentante del mainstream e del pensiero dominante, e infine, di essere incoerente. Il direttore ha tentanto di porre fine allo scontro: «Io sono coerente, non faccio le liste con tutti. Io ho la mia storia e lei ha la sua, sono un lavoratore dipendente, cerchi di avere rispetto di me». Rizzo ha concluso dicendo: «Lei non ha rispetto dell’informazione pubblica», dopodiché l’intervista è continuata ed è stata portata a termine con toni tornati normali.